Vuoi aprire un negozio online?

Come vendere su Google Shopping: guida completa per i commercianti

come vendere su google shopping

Fin dal suo esordio come servizio a pagamento nel 2012, acquirenti e inserzionisti di tutto il mondo apprezzano e usano quotidianamente le inserzioni su Google. A questo punto è il momento di chiedersi: come vendere su Google Shopping?

In questa guida scoprirai come vendere su Google Shopping sfruttando pienamente le potenzialità tecniche del servizio, e non solo.

Vendere su Google Shopping: di cosa si tratta?

Le inserzioni Google Shopping, chiamate anche “Shopping Ads” o PLA (acronimo di Product Listing Ads), sono gli annunci di prodotto che compaiono tra i risultati di ricerca su Google.

 

 

Inserzioni Google Shopping tra i risultati di ricerca
Inserzioni Google Shopping tra i risultati di ricerca Google

Ormai, queste inserzioni non sono più visibili soltanto nei risultati di ricerca standard. Appaiono anche nella scheda “Shopping” di Google, sui siti web dei partner di ricerca, sui servizi di Shopping comparativo, nell’app Shopping (iOS e Android) e anche su YouTube e nella rete Display di Google. 

Insomma, oggi più che mai le inserzioni Google Shopping rappresentano un modo per raggiungere nuovi clienti, e quindi un’opportunità da sfruttare. 

Per capire come, però, è necessario capire come vendere su Google Shopping. 

Come vendere su Google Shopping

Capire come vendere su Google Shopping non deve essere un’impresa titanica. 

Trattandosi di Google, inoltre, ti possiamo garantire che con gli strumenti giusti e una buona dose di conoscenze di base, il processo è più semplice di quanto tu possa pensare. 

Ad ogni modo, ci sono quattro approcci principali che puoi seguire per vendere su Google Shopping:

  1. Approccio senza rischi e a basso rendimento (inserzioni gratuite)
  2. Approccio locale per generare traffico nei negozi fisici 
  3. Approccio con il canale Google e le nuove campagne Performance Max

Analizziamoli nel dettaglio. 

    1. Approccio senza rischi e a basso rendimento (inserzioni gratuite)

    A prescindere da quanto sia straordinaria la nuova tecnologia di Google, potresti preferire eliminare ogni rischio. In effetti, non tutti amano l'idea di pagare per i click senza ottenere conversioni sicure. 

    O magari vuoi provare a vendere su Google Shopping senza investire i tuoi soldi. 

    Se preferisci questa strada, più sicura ma a crescita lenta, l'approccio senza rischi e a basso rendimento fa proprio al caso tuo. 

    Puoi approfittare delle inserzioni gratuite o delle Shopping Actions (queste ultime non ancora disponibili in Italia).

    Pro

    Non corri alcun rischio, perché le inserzioni gratuite non prevedono pagamenti. Con le Shopping Actions pagherai una commissione ragionevole a Google solo sulle eventuali vendite realizzate.

    Contro

    La visibilità è piuttosto limitata, perché gli annunci gratuiti non compaiono sui posizionamenti più evidenti. 

    Per le Shopping Actions (che prevedono una commissione) la tua visibilità sarà probabilmente maggiore rispetto a quella offerta dagli annunci gratuiti. Ma, a meno che il tuo prodotto non venda davvero bene, è più probabile che Google mostri altri annunci, come i tradizionali annunci a pagamento o i prodotti Shopping Action con probabilità di vendita molto alte.

    Come configurare inserzioni gratuite e Shopping Actions:

    Quando aggiungi un nuovo feed puoi scegliere su quali piattaforme Google visualizzarlo. 

    Le schede di prodotto gratuite sono inserzioni gratuite che indirizzano gli acquirenti al tuo sito web, e hanno lo stesso aspetto degli annunci a pagamento. 

    Seleziona le piattaforme dove desideri che appaiano i tuoi annunci. Per impostazione predefinita sono tutte selezionate, quindi dovrai deselezionare qualsiasi piattaforma a cui intendi rinunciare.

    2. Approccio locale per generare traffico nei negozi fisici 

    Se hai un negozio fisico, puoi attirare clienti tramite gli annunci dei prodotti disponibili localmente. 

    Si tratta di inserzioni che vengono visualizzate su Google accanto agli annunci standard. 

    Compaiono quando un acquirente si trova nelle immediate vicinanze del tuo punto vendita. Queste inserzioni sono contrassegnate da un messaggio come “Ritira oggi stesso” o simili.

    Ad oggi questa funzione è disponibile in vari paesi, ma non in Italia. Puoi monitorare gli aggiornamenti dalla pagina “Annunci dei prodotti disponibili localmente” nel Merchant Center.

    Come configurare l’approccio per vendere su Google Shopping a livello locale:

    1. Abilita gli annunci su Google Merchant Center
    2. Crea e invia un feed di inventario locale
    3. Richiedi la verifica dell'inventario
    4. Abilita gli annunci di inventario locale nelle tue campagne Shopping

    Google vorrà verificare il tuo inventario in negozio e potrà scegliere di farlo tramite un incaricato in carne e ossa o con una telefonata. Per ulteriori informazioni sulla configurazione della verifica dell'inventario locale puoi consultare questo articolo della guida di Google.

    3. Approccio con il canale Google e le nuove campagne Performance Max

    Performance Max è il nuovo tipo di campagna basato sugli obiettivi che permette agli inserzionisti orientati ai risultati di accedere al loro inventario Google Ads da un'unica campagna.

    In pratica, con Performance Max potrai migliorare il rendimento in base ai tuoi obiettivi di conversione in tempo reale. 

    I vantaggi di utilizzare le nuove campagne Performance Max sono:

    • Puoi trovare più clienti che effettuano conversioni
    • Puoi incrementare il valore delle tue campagne
    • Puoi acquisire informazioni dettagliate per aumentare il tuo ROI

    Ma vediamo nel dettaglio come funzionano le campagne Performance Max e il Canale Google di Shopify. 

    Raggiungi i clienti giusti al momento giusto con il Canale Google

    Al giorno d’oggi, i consumatori sono sempre alla ricerca di nuovi prodotti e di nuovi modi per trovare il prodotto perfetto, utilizzando tutte le piattaforme e i dispositivi a loro disposizione. 

    Ogni giorno, centinaia di migliaia di persone utilizzano Google per cerare i prodotti che desiderano e di cui hanno bisogno. 

    Questo vuol dire che ci sono infinite opportunità per far scoprire i tuoi prodotti a potenziali clienti, ma per riuscire a coglierle devi riuscire a raggiungere le persone giuste al momento giusto. 

    Ecco dove entrano in gioco le nuove campagne Performance Max di Google. Sono state progettate per permettere ai venditori di accedere un nuovo inventario, nuovi formati e un nuovo pubblico su tutti i canali Google, da YouTube alla ricerca al Web. 

    Le campagne Performance Max ti aiuteranno a massimizzare la portata del tuo business e a raggiungere sempre più clienti proprio mentre stanno facendo i loro acquisti grazie al Canale Google. 

    Utilizzare il Canale Google rivoluzionerà la tua strategia di marketing, proprio come ha fatto per business di successo come Pono Woodworks, The Ollie World e Xena Workwear.

    Come iniziare: 

    Dopo aver installato il Canale Google, puoi facilmente collegare il tuo store al Google Merchant Center e iniziare a creare le tue nuove campagne Performance Max. 

    Perché creare una campagna Performance Max?

    Una campagna Performance Max è una tipologia di campagna orientata al raggiungimento di un obiettivo che si aggiunge alla tua attuale strategia di crescita organica e a pagamento. 

    Creare una campagna Performance Max permetterà al tuo business di:

    • Raggiungere i consumatori su Google: in un recente sondaggio globale, il 75% degli acquirenti ha dichiarato di aver utilizzato un prodotto Google per fare shopping. Le campagne raggiungono questa enorme fetta di mercato mostrando i tuoi prodotti ai consumatori di tutti i canali Google, da YouTube al Web. Potrai raggiungere nuovi clienti e implementare strategie di remarketing per quelli che hanno già acquistato o interagito con il tuo store. 
    • Lasciar fare il lavoro alla tecnologia smart di Google: le campagne utilizzano il machine learning di Google per ottimizzare le tue inserzioni e mostrare automaticamente i tuoi prodotti alle persone più inclini ad acquistarli e a spendere. Ti basta sincronizzare i tuoi prodotti da Shopify a Google, impostare un budget e lasciare che Google faccia il resto per ottenere le migliori prestazioni e conversioni dalle tue campagne. 
    • Impostare un budget e tracciare le prestazioni delle campagne: che tu stia usando Google Ads per la prima volta o che sia ormai tra i più esperti del servizio, le campagne sono estremamente semplici da creare e da gestire. Dopo aver installato il Canale Google, potrai facilmente connettere il tuo store al Google Merchant Center direttamente dal tuo pannello di controllo di Shopify. In questo modo i tuoi prodotti saranno sincronizzati automaticamente e compariranno sui canali Google. 

    Quando avrai collegato i tuoi prodotti potrai lanciare una campagna, tracciare il traffico e le vendite all'interno del Google Merchant Center. 

    Collegando i tuoi prodotti, questi appariranno anche tra le inserzioni gratuite, per attirare sempre più traffico e raggiungere sempre più clienti senza alcun costo aggiuntivo. 

    Storie di successo 

    Come tutte le persone che gestiscono un business, questi merchant Shopify erano alla ricerca di un modo per far crescere i loro negozi senza dover investire troppo tempo per configurare, monitorare, analizzare e ottimizzare campagne di marketing. 

    Usare il Canale di Google si è rivelata la soluzione perfetta, che gli ha permesso di lanciare con successo e con facilità le loro campagne e di sfruttare la tecnologia avanzata di Google per risparmiare tempo e ottenere risultati impressionanti. 

    Pono Woodworks

    Brett Gontarek di Pono Woodworks ha creato il suo store Shopify per portare online i suoi prodotti sostenibili in legno e raggiungere i consumatori di tutto il mondo. 

    Nonostante la sua esperienza riguardasse principalmente la lavorazione del legno e non il marketing, sapeva bene che Google era il posto in cui le persone cercavano nuovi prodotti. 

    Per far scoprire i suoi prodotti agli utenti di Google, ha installato il Canale Google e ha creato una campagna. E non ha dovuto aspettare molto tempo prima di vedere risultati. 

    Per ogni dollaro speso in inserzioni, ha ottenuto 12$ in entrate, il che corrisponde a un ritorno sull’investimento del 1200%. Le sue vendite online sono rapidamente aumentate del 106%, e le vendite effettuate sui canali Google costituivano un terzo del suo business. 

    “Ho pensato che avrei potuto permettermi il costo di un caffè per testare questo metodo. E ne è valsa la pena. I risultati di quelle prime campagne sono stati sconvolgenti.”

    Brett Gontarek, Proprietario, Pono Woodworks

    The Ollie World 

    Il mercato dei prodotti per bambini è decisamente pieno di voci, e Hindi Zeidman, fondatrice e CEO di The Ollie World e creatrice di Ollie Swaddle, sapeva di aver bisogno di un modo per farsi notare. 

    Sapeva che il suo prodotto avrebbe portato un incredibile sollievo a chiunque avesse il compito di badare a un bambino, doveva solo trovare il modo giusto per portare il suo prodotto nelle mani dei caregiver bisognosi. 

    Per far risaltare il loro business, Hindi e il suo team hanno utilizzato il Canale Google di Shopify e hanno lanciato la loro prima campagna. 

    Così facendo, hanno attirato oltre 4mila nuovi clienti e ottenuto un ROAS di 28 volte in soli 6 mesi, tutto senza dover gestire manualmente la campagna. 

    “La cosa meravigliosa delle campagne è che si gestiscono praticamente da sole. Ci permettono di rilassarci e si assicurano che tutti i prodotti ottengano un buon ritorno.”

    David Poppel, Manager Inserzioni, The Ollie World

    Xena Workwear 

    Creatore di stivali da lavoro e altri dispositivi di protezione personale professionali per donne, il team di Xena Workwear ha dovuto affrontare due sfide principali sin dall’inizio: dovevano trovare e raggiungere un pubblico di nicchia, e avevano bisogno di un modo per dimostrare lo stile e la praticità dei loro prodotti. 

    Il CMO di Xena Workwear Eugene Furman sapeva che le campagne di Shopping offrivano un’esperienza di shopping altamente visiva, grazie alle immagini dei prodotti in grado di catturare l’attenzione dei consumatori. 

    Ha così deciso di usare il Canale Google per sincronizzare e gestire i suoi prodotti. In un paio di click, è riuscito ad accedere al suo account Google Ads e a configurare le campagne. 

    I risultati sono stati impressionanti: oltre il 90% degli acquirenti attratti dalla campagna erano nuovi clienti, e la campagna ha portato un ROAS di 8 volte. 

    “La cosa più bella è stata la semplicità del processo…Se hai un prodotto speciale dall’aspetto davvero unico, i ritorni sulle campagne Shopping sono davvero strabilianti.”

    Eugene Furman, CMO, Xena Workwear

    Inizia con una campagna

    Le campagne Performance Max sono un modo estremamente potente per raggiungere più clienti rilevanti. Google ti aiuta a trovare modi per migliorare le tue inserzioni nel tempo, così che tu possa investire il tuo tempo e la tua energia su quello che conta davvero: la gestione del tuo business. 

    Per ulteriori informazioni su come lanciare la tua campagna con Shopify, visita questo articolo del Centro Assistenza e installa il Canale Google. 

    Vendere su Google Shopping: fai apparire i tuoi prodotti

    Per far apparire i tuoi prodotti all’interno delle schede di Google Shopping, e dare così agli utenti di Google la possibilità di acquistarli in modo semplice e intuitivo, devi registrare il tuo ecommerce all’interno del Google Merchant Center.

    Il Merchant Center ti permette di gestire come viene visualizzato su Google l’inventario dei tuoi prodotti, sia quelli disponibili online che in negozio. 

    Inoltre, se hai creato il tuo ecommerce con Shopify, potrai accedere a delle soluzioni che ti permettono di promuovere i tuoi prodotti su Google direttamente dal tuo pannello di controllo. 

    Ma il Merchant Center non è l’unico modo per gestire le tue campagne e vendere su Google Shopping.

      Come ottenere buoni risultati di vendita con Google Shopping

      Per ottenere buoni risultati con le inserzioni Google Shopping, attieniti a queste tre regole:

      1. Ottimizza il feed dei prodotti, in modo che le tue inserzioni Shopping siano esaurienti e il più possibile rilevanti.
      2. Scegli il tipo di campagne più adatto, anche in base al controllo sulle campagne che desideri, per ottenere il meglio da Google.
      3. Consulta i report sulle performance, per prendere valide decisioni di ottimizzazione e crescita.

      Come vendere su Google Shopping con Shopify

      Il Canale Google di Shopify rende più facile che mai per i commercianti realizzare le prime vendite con le inserzioni Shopping. 

      L'app Canale Google di Shopify può aiutarti a far conoscere i tuoi prodotti ai clienti e a realizzare delle vendite. 

      Crea una campagna Shopping intelligente con facilità e metti in vendita gratuitamente i tuoi prodotti con il Canale Google di Shopify.

      Come vendere su Google Shopping: calcola il ROAS

      Stabilire degli obiettivi ti aiuterà a restare sulla traiettoria giusta, lasciandoti comunque la libertà e lo spazio di manovra per risolvere eventuali problemi e realizzare ciò che desideri.

      Ecco alcuni aspetti che dovresti considerare:

      Qual è il ritorno sulla spesa pubblicitaria (ROAS o “return on ad spent”) che desideri ottenere?

      In altri termini, quanto punti a generare in termini di vendite per ogni euro speso in pubblicità? 

      La risposta sarà influenzata da vari fattori: i tuoi margini di profitto, il lifetime value dei clienti e gli obiettivi di crescita, solo per citarne alcuni. 

      Per semplificare, facciamo un esempio. Se vendi un prodotto a 100 € e il tuo margine è di 50 €, con un ritorno sulla spesa pubblicitaria del 100% saresti in perdita.

      100 € di vendite - 100 € di spese pubblicitarie - 50 € di costo della merce = -50 €.

      Volendo raggiungere il punto di pareggio, dovresti generare 150 € in vendite per ogni 100 € spesi in pubblicità. Ciò equivarrebbe a realizzare 1,50 € per ogni euro speso in pubblicità, con un ritorno sulla spesa pubblicitaria (ROAS) del 150%. 

      Una volta effettuato questo calcolo potresti porti l’obiettivo, ad esempio, di realizzare 3 € per ogni euro speso in pubblicità, con un ROAS del 300%.

      Ti consigliamo vivamente di calcolare il tuo punto di pareggio e fissare un obiettivo in termini di ROAS.

      Come regolarti?

      • Una strategia aggressiva con un ritorno sulla spesa pubblicitaria (ROAS) target basso può aiutarti a vendere con le campagne Shopping, ma non ti lascia un grande margine da spendere in pubblicità.
      • Viceversa una strategia più prudente con un ROAS target alto può portarti a campagne Shopping efficaci e mirate, con un volume di vendite inferiore.

      Non c'è un approccio giusto e uno sbagliato in assoluto, starà a te decidere la strada da seguire e quanto investire per le tue campagne e la loro ottimizzazione.


      Imposta il feed dei prodotti per vendere su Google Shopping 

      Per vendere su Google Shopping con successo dovrai creare un eccellente feed dei prodotti.

      Il feed dei prodotti è alla base delle inserzioni Google Shopping. È l’insieme di informazioni che Google utilizza per creare i tuoi annunci.

      Puoi creare un feed manuale utilizzando Fogli Google. Per farlo ti basterà aggiungere i dettagli dei prodotti nel formato richiesto da Google.

      Questa strada è percorribile solo se hai pochi SKU (Stock Keeping Unit); infatti inserire le informazioni per ciascun prodotto richiede una certa mole di lavoro.

      Oppure, puoi considerare strumenti per i feed come GoDataFeed o DataFeedWatch, che permettono di estrarre automaticamente i dati dal negozio per generare il feed. Questo è generalmente il metodo preferibile se hai centinaia o migliaia di SKU.

      In alternativa puoi usare l'app Canale Google, progettata per Shopify.

      Come ottimizzare il feed dei prodotti per Google Shopping

      Le inserzioni Google Shopping non prevedono un'offerta basata sulle keyword. Al contrario, Google esamina i tuoi feed e il tuo sito web, determinando poi le keyword rilevanti per i prodotti.

      Ecco perché è fondamentale ottimizzare gli elementi chiave del feed. Serve a garantire che i prodotti siano visualizzati quando gli utenti cercano le keyword che desideri.

      Ovviamente dovrai osservare tutti i requisiti sui feed dei prodotti richiesti da Google, ma ci sono alcuni elementi fondamentali per vendere su Google Shopping:

      • Titolo del prodotto: descrive istantaneamente il prodotto all’acquirente (e a Google).
      • Descrizione del prodotto: rendi la descrizione rilevante utilizzando le principali keyword relative al prodotto, soffermati sulle caratteristiche e i vantaggi più importanti prestando particolare attenzione alla sintesi. 
      • Categoria di prodotto Google: per definire la categoria dei prodotti viene utilizzata la tassonomia di Google. In alcuni casi, puoi sostituire la classificazione automatica di Google con l’attributo relativo alla categoria di prodotto più appropriata, per aiutare il motore di ricerca a capire in cosa consiste effettivamente il tuo prodotto.
      • Tipo di prodotto Google: è un campo a forma libera, nel senso che puoi utilizzarlo come preferisci. Ti consigliamo di inserire qui le parole chiave più importanti.
      • Prezzo: una bella foto attira l'attenzione, ma di solito è il prezzo a influenzare maggiormente la decisione di cliccare su un annuncio. 
      • Immagini: dopo il prezzo, le immagini sono probabilmente gli elementi che incidono di più sul numero di clic ottenuti dal prodotto.
      • Caratteristiche principali: puoi includere fino a 10 caratteristiche principali per ogni prodotto. Tuttavia Google raccomanda di focalizzarsi su 4-6 caratteristiche, ciascuna con un limite di 150 caratteri.
      • Annotazioni dei prezzi scontati: se il tuo prodotto è in offerta, Google evidenzia questa circostanza mostrando che il prezzo è in calo.
      • Dettagli di prodotto: informazioni di prodotto aggiuntive non previste per altri attributi
      Esempio titoli inserzioni Shopping

      Inizia a vendere su Google Shopping

      Ottenere il massimo dalle inserzioni Google Shopping richiede tempo e attenzione ai dettagli, ma senz'altro la spesa vale l'impresa.

      Gli annunci di prodotto funzionano perché connettono con grande efficacia acquirenti e venditori; malgrado la concorrenza sia sempre maggiore, Google Shopping resta uno dei canali migliori per raggiungere nuovi clienti.

      Inoltre, una delle evidenze principali emerse da uno studio di Think with Google è che i consumatori sono aperti a provare nuovi brand e ad acquistare da nuove aziende; e per far conoscere il tuo brand agli acquirenti che cercano prodotti come i tuoi, nessuna piattaforma è più adatta di Shopping, che è collaudata e consente di misurare i risultati.

      Ecco perché capire come vendere su Google Shopping è essenziale per incrementare la tua clientela e aumentare le vendite. 

      Non attendere oltre. Non c'è momento migliore di questo per lavorare sul tuo feed, creare delle campagne e iniziare a portare a casa delle vendite.

      Promuovi i tuoi prodotti su Google con il Canale Google di Shopify

      Il Canale Google di Shopify rende più facile che mai per i commercianti realizzare le prime vendite con le inserzioni Shopping. L'app Canale Google di Shopify può aiutarti a far conoscere i tuoi prodotti ai clienti e a realizzare delle vendite. Crea una campagna Shopping intelligente con facilità e metti in vendita gratuitamente i tuoi prodotti con il Canale Google di Shopify.

      Installa Canale Google


      Domande frequenti sulle Inserzioni Google Shopping

      Cos'è Google Shopping?

      Google Shopping è un motore di ricerca per prodotti che consente agli utenti di cercare prodotti da acquistare, confrontare i prezzi offerti da diversi rivenditori e concludere l'acquisto sul sito del commerciante.

      Cosa sono le inserzioni su Google Shopping?

      Le inserzioni di Google Shopping, o “Shopping Ads”, sono gli annunci di prodotti che compaiono tra i risultati di ricerca standard su Google, Google Shopping e sull'intera Rete Display di Google (es. siti web dei partner di ricerca, annunci YouTube, inserzioni sulle app mobile, ecc).

      Come vendere su Google Shopping?

      Per vendere su Google Shopping, la strategia migliore è installare il canale Google sul tuo negozio Shopify. In questo modo, i prodotti che vendi online verranno mostrati automaticamente su Google, permettendoti di raggiungere milioni di clienti e aumentare le vendite del tuo negozio.

      Quanto costa il canale Google per Shopify?

      Il canale Google per Shopify è completamente gratuito e non prevede costi di attivazione o utilizzo.
      Argomenti: