Vuoi aprire un negozio online?

Errori di spedizione e come correggerli: una guida Shopify

Errori di spedizione e come correggerli

“Quest’ordine non può essere spedito all’indirizzo desiderato”, e ora? Vi è mai capitato di leggere questo errore sul vostro schermo nella fase di checkout?

Errori di spedizione Shopify

Magari dopo che avete letto per ore le guide di Shopify su come impostare le tariffe e le zone di spedizione

Si tratta di uno degli errori più comuni - e semplici da risolvere. Prima di impostare le spedizioni nel pannello di controllo del vostro negozio, è importante che abbiate già in mente una strategia di spedizione efficace e precisa. 

Infatti, la spedizione può essere uno degli aspetti più complicati e costosi nel mondo dell’ecommerce. Per non cadere nella trappola degli errori più comuni, seguite questa mini guida per impostare in maniera facile e veloce le vostre tariffe di spedizione e iniziare a spedire i vostri prodotti quanto prima!

💡 Consiglio di lettura: Quanto costa spedire un pacco?

Impostare bene la strategia di spedizione vi permetterà anche di offrire un’ottima user experience ed evitare i carrelli abbandonati. Ecco la lista, non esaustiva, degli errori comuni e come evitarli.

Errore di spedizione #1: non assegnare i profili di spedizione

Assicuratevi che tutti i prodotti siano assegnati ai profili di spedizione. Se non avete creato già il profilo generale per le vostre spedizioni, ora è giunto il momento di farlo. Siate sicuri di aver assegnato i vostri prodotti a un profilo di spedizione, o le tariffe non verranno mostrate. 

Assegnare i profili di spedizione Shopify


Ecco come appare un negozio senza nessun Profilo di spedizione. Nessun profilo significa che il checkout non funzionerà come previsto e dunque una brutta sorpresa per i clienti.

Profili di spedizione Shopify

Errore di spedizione #2: non creare zone di spedizione

Assicuratevi di aver creato delle zone di spedizione e assegnato loro delle tariffe ben precise. 

Come creare una zona? Mettiamo caso che vogliate creare una zona esclusiva per tutti i paesi degli Stati Uniti. In tal caso andremo su Spedizioni per creare una zona includendo tutti e 62 i paesi. 

zone di spedizione Shopify

Il nostro negozio ora ha due zone: una per l’Italia, l’altra per gli Stati Uniti. Se voleste escludere alcuni dei paesi degli Stati Uniti, potrete selezionarli nel pannello, togliendo la spunta da quelli nei quali non desiderate abilitare la spedizione. 

zone di spedizione - esempio

Errore di spedizione #3: sede non collegata alle tariffe di spedizione

Quando aggiungete una sede potrebbe essere che non sia stata aggiunta alle tariffe di spedizione. Controllate quindi bene le vostre sedi, le scorte dei prodotti e delle varianti, il profilo di spedizione e le tariffe in modo da verificare che siano configurate correttamente e che i prodotti siano disponibili.

A questo punto non ci resta che aggiungere le tariffe alla zona appena creata.Aggiunta delle tariffe Shopify

Errore di spedizione #4: avere tariffe che escludono alcuni prodotti

Non devono esserci tariffe che escludono in qualsiasi modo un prodotto dalle spedizioni o che impediscano al prodotto di essere aggiunto al carrello e quindi spedito. Le tariffe dovranno quindi essere create in maniera da includere i tutti i prodotti. 

Esempio: Se avete solo una tariffa per l’Italia con condizioni di prezzo da 0 - 15,99 € (prezzo finale per l’ordine) e con 10,00 € come costo di spedizione, soltanto gli ordini con valore finale compreso tra 0 e 15,99 € potranno essere spediti. Un carrello con valore 16,00 € non potrebbe essere spedito, rimandando all'errore evidenziato all’inizio dell’articolo. 

condizioni di spedizione Dovrete quindi creare un’altra tariffa (o altre tariffe) per importi diversi da 0,00 € a 15,99 €. Ad esempio un’altra tariffa che abbraccia ordini del valore complessivo tra 16,00 € e 50,99 €. Potete anche evitare di includere un valore massimo, se desiderate estendere la tariffa a ogni ordine superiore a 50,99 €.

Ricapitolando, assicuratevi sempre di includere tutti i prodotti nelle vostre tariffe, per evitare che il checkout si blocchi inaspettatamente.

Tariffe di spedizione impostate correttamente

Come impostare delle tariffe di spedizione in base al prezzo

Vi mostrerò adesso come impostare delle tariffe in base al prezzo.

  1. Controllate che il vostro prodotto sia fisico e che abbia un peso indicato nella scheda del prodotto, soprattutto se state utilizzando dei corrieri che richiedono il peso come requisito indispensabile per assegnare la tariffa di riferimento. Il discorso vale se state utilizzando le tariffe di spedizione calcolate dal corriere o da applicazioni sviluppate da terzi.
  2. Assicuratevi che il vostro indirizzo possa essere geolocalizzato
  3. Se decidete di offrire l’opzione di consegna a domicilio o di ritiro in negozio o sede, dovrete assicurarvi che avete creato anche le zone di spedizione per la consegna, senza includere la tariffa. 

Ma quante tariffe di spedizione mettiamo a disposizione su Shopify?

Tariffe di spedizione Shopify: Tariffe forfettarie, manuali o calcolate dal corriere

Le tariffe forfettarie sono valide su tutti i prodotti del negozio senza condizione alcuna. 

Tariffe fisse di spedizione: Come impostarle

Dall’altro canto, le tariffe manuali consentono di aggiungere delle condizioni in base alle quali potete associare i prodotti con quelle caratteristiche. Potete impostare condizioni di peso e di prezzo su Shopify nella tariffa manuale, ma non condizioni dedicate a prodotti specifici. 

Per quello, potrete sempre fare affidamento a un’applicazione del nostro app store come Advanced Shipping Rules. Ci sono diverse applicazioni per ovviare a questo aspetto e stabilire quindi delle tariffe personalizzate in base a prodotti specifici dello store. Ma non è finita: prima di attivare le funzioni dell’applicazione prescelta, se avete un piano di abbonamento Base (29$ al mese), dovrete scegliere di fare l’upgrade

Il discorso vale anche per tutte le applicazioni dello store che presentano il messaggio seguente: Requires time carrier rate feature oppure CCS.

E se voleste utilizzare le tariffe scelte dal corriere? Vale lo stesso discorso. Per assicurarvi che le tariffe personalizzate del corriere siano aggiunte al checkout correttamente, dovrete contattare l’assistenza di Shopify per aggiungere l’opzione del CCS. 

Quali sono i requisiti?

  1. Sottoscrivendo un piano di abbonamento Advanced
  2. Aggiungendo l’opzione e pagando 20 $/mese in più sul vostro piano tariffario Base o Shopify 
  3. Oppure, facendo un upgrade a un piano di abbonamento annuale 

Ancora non avete scelto il corriere o non siete sicuri di quale opzione faccia al caso vostro? Ecco un suggerimento di lettura: Scegliere il corriere per ecommerce: 5 elementi da prendere in considerazione


Articolo a cura di Ella, support specialist

Argomenti: