Vuoi aprire un negozio online?

Marketing management: cos'è e cosa fa un marketing manager

Marketing management: Chi è il marketing manager e cosa fa

Una strategia di web marketing efficace porta i tuoi prodotti o servizi davanti agli occhi di un pubblico interessato. Il risultato? Maggior brand awareness, lead, referral e vendite.

Nella maggior parte dei casi, tuttavia, il marketing management richiede molto tempo e competenze. Assumere un marketing manager perché si prenda cura di questi task può dare un'accelerata alla crescita del tuo business.


Lancia il tuo sito ecommerce indipendente. Inizia la prova gratuita con Shopify per 14 giorni.


Marketing management: cos'è?  

Marketing management è il controllo e la gestione di varie attività di marketing e, talvolta, anche delle persone e degli stakeholder che lavorano nel team.

Alcune delle attività di marketing management: 

  • Realizzare ricerche di mercato;
  • Ideare campagne di marketing; 
  • Identificare il mercato di riferimento di un'azienda;
  • Gestire i contenuti su più canali (es. social, email...) e su diversi media (es. copywriting, immagini, video marketing e podcast).

Marketing manager: cosa fa? 

Il marketing manager è la figura responsabile dell'esecuzione del piano di marketing aziendale. Gestisce la pianificazione e delega le attività al team di lavoro. 

Alcune delle attività di un marketing manager:

  • Implementare una procedura operativa standard (o una routine) per definire come devono essere eseguite le varie attività; 
  • Fare ricerche sul mercato di riferimento e i consumatori di un brand; 
  • Creare, pianificare e realizzare campagne di marketing;  
  • Creare e condividere contenuti sui social (es. Instagram o TikTok); 
  • Gestire newsletter e campagne di email marketing  
  • Monitorare le metriche chiave come le visualizzazioni di pagina, l'engagement sui social media e il click rate delle email;
  • Creare contenuti digitali o cartacei per generare brand awareness.

Vista la varietà di compiti che un marketing manager deve affrontare, per questo ruolo si richiedono molte conoscenze in particolare di strumenti, canali e best practice.  

A seconda della tipologia di azienda e dei suoi obiettivi di business, un marketing manager potrebbe aver bisogno anche di conoscenze SEO, social media marketing e creazione di contenuti. 

Ad esempio, un marketing manager per l'ecommerce ha bisogno di conoscenze SEO per ottimizzare correttamente le pagine prodotto e posizionarsi sui motori di ricerca in modo da attrarre traffico organico. 

Le aree di lavoro e competenza richieste a un marketing manager cambiano a seconda dell'azienda in cui si trova a lavorare. In alcuni casi potrebbe dover gestire un team di specialisti - magari in aziende più grandi - in altri potrebbe dover implementare le strategie di marketing in autonomia. 

Marketing manager: stipendio

In Italia, lo stipendio medio di un web marketing manager si aggira intorno ai 45.000 € lordi annui (fonte: Glassdoor). In realtà può variare molto a seconda dell'azienda per cui lavora e delle responsabilità che vengono affidate. 

Un digital marketing manager con un team da gestire può arrivare ai 60.000 € lordi annui. In piccole aziende, invece, lo stipendio può scendere a 35.000 € lordi annui. 

Come diventare marketing manager?

Abbiamo parlato di tante competenze in numerosi ambiti diversi. Vista la varietà di conoscenze richiesta, la domanda sorge spontanea: come diventare marketing manager? 

La laurea è un requisito gradito per chi vuole intraprendere questo tipo di carriera anche se non è sufficiente ad acquisire tutte le competenze necessarie. Tra i percorsi più comuni troviamo: 

  • Scienze della comunicazione
  • Comunicazione d'impresa
  • New media
  • Filosofia della comunicazione
  • Ingegneria dell’Informazione (ad esempio, ingegneria informatica)
  • Marketing

In realtà c'è chi approda al lido del web marketing management anche da percorsi completamente diversi. 

Oltre alla formazione universitaria, possono essere utili dei corsi o dei master che consentono di acquisire conoscenze direttamente sul campo come il master in Digital Marketing di Talent Garden o i percorsi della 24ore Business School.

Parlando di corsi, esistono tantissimi corsi online gratuiti che permettono di assorbire le basi di molte discipline: 

Come lavora un web marketing manager: 5 compiti

1. Valutare il product market fit 

Valutare product market fit - marketing manager cosa fa?

È compito di un marketing manager assicurarsi che il pubblico capisca in che modo il prodotto può soddisfare un proprio bisogno.

Per farlo, devono raccogliere dei feedback dal proprio pubblico target non solo per delineare le caratteristiche del prodotto ma anche il grado di soddisfazione e il product market fit. Questo si può fare attraverso dei sondaggi via mail, oppure sui social (ad esempio utilizzando uno sticker Instagram). 

Questo processo evidenzia ciò che i vostri clienti adorano e fornisce indicazioni sulle aree di miglioramento. I feedback positivi, inoltre, possono comparire nel materiale di marketing perché comunicano ciò che i clienti esistenti amano del vostro prodotto. Le aree di miglioramento possono essere trasmesse direttamente al team di sviluppo del prodotto o al proprietario dell'azienda, in modo da intervenire tempestivamente.

In aziende più grandi, questa possibilità potrebbe ricadere sul product manager. Per le mPMI, è sufficiente l'intervento di un marketing manager.

2. Pianificare strategie di marketing 

marketing funnel - marketing manager cosa fa

Il cuore del marketing management è la creazione e la messa in opera del piano marketing con lo scopo di raggiungere obiettivi di business specifici, misurabili e in un arco temporale definito (in poche parole, SMART).

Sebbene lo scopo ultimo di un marketing manager sia aumentare le vendite, il piano marketing va ben oltre il solo obiettivo "Check-out". L'idea è quella di costruire un vero e proprio percorso di conoscenza del marchio, acquisto e fidelizzazione per i consumatori o potenziali tali.

Il customer journey si divide in tre tappe:  

  1. Awareness. La persona si rende conto di aver un problema da risolvere e che il tuo brand potrebbe offrire una soluzione adeguata.  
  2. Consideration. La persona inizia a valutare le potenziali soluzioni per il problema posto inizialmente. 
  3. Decision. La persona prende una decisione informata e passa all'acquisto.

Una strategia di marketing va a dettagliare come raggiungere un utente ad ogni tappa del suo customer journey e con che tipologia di contenuto. 

3. Creare la brand identity  

Brand identity - marketing management

La brand identity comunica la missione di un brand, la sua personalità e i valori su cui è costruito ai suoi clienti. In altre parole comunica per chi è il brand, perché esiste e cosa lo rende unico sul mercato. 

Il marketing manager contribuisce alla costruzione dell'identità del brand e guida la comunicazione per fare in modo che il messaggio sia coerente su tutti i canali. In particolare si tratta di creare asset come:

  • Il manifesto; 
  • Il posizionamento di marca;
  • Annunci pubblicitari e tagline; 
  • I testi per il sito web;
  • Testi per social media, email e altri canali;
  • Linee guida per la comunicazione.

4. Misurare le metriche principali 

Google Analytics - metriche da analizzare per marketing manager

Un marketing manager può impostare obiettivi di business e analizzare le metriche principali per misurare le performance di una campagna tra cui: 

  • Traffico. Tra le metriche per il monitoraggio del traffico troviamo visualizzazioni di pagina, bounce rate e tempo trascorso sulla pagina; . 
  • Social media. Per i social, le metriche da tenere in considerazione sono numero di follower, commenti, condivisioni, like, tasso di engagement; 
  • Email. Per quanto riguarda le campagne di email marketing, le metriche includono gli iscritti (o il numero di contatti), click-through rate e conversioni generate; 
  • SEO. Il successo di una strategia SEO viene misurato attraverso l'analisi di posizione media, sessioni organiche, tasso di clic, nuovi utenti e parole chiave su cui il sito è posizionato; 
  • Advertising. Gli specialisti dell'advertising monitorano costo per lead, costo per click, ROI (ritorno sull'investimento) e tasso di conversione. 

Queste metriche offrono uno spaccato sull'andamento delle campagne di marketing e consentono di capire quale impatto stanno avendo sull'azienda.

Inoltre, tenere traccia delle metriche di marketing principali ti consente di intervenire tempestivamente in caso di problemi come improvviso calo del traffico o aumento del CPC (Cost Per Click).

5. Costruire un team 

web marketing manager cosa fa

Con la crescita dell'azienda, il marketing manager può avere bisogno di assumere un team per restare al passo con le attività in crescita e ottenere il supporto necessario.

  • Stabilisce le aspettative. Un marketing manager stabilisce obiettivi misurabili e comunica le aspettative per i risultati del team.
  • Verifica i risultati. Un marketing manager può rivedere periodicamente i risultati e le prestazioni del team e apportare modifiche. Ad esempio, se il coinvolgimento è in calo sui social media, quali nuove tattiche potrebbero aiutare a generare più like, condivisioni e follow?
  • Agisce come leader. Quando un marketing manager crea un team, diventa un manager delle persone e delle attività. Fa da mentore agli specialisti e garantisce risorse per supportare il gruppo. Inoltre, si relaziona con la leadership per fissare gli obiettivi e condividere i risultati.
  • Supervisiona strumenti e risorse. Un marketing manager può aiutare a procurarsi gli strumenti giusti per il lavoro, che possono includere un planner per i social media, una piattaforma di email marketing, un programma per il design, uno strumento di gestione delle attività, uno strumento di ricerca di parole chiave SEO, strumenti di analisi e marketing automation.
  • Crea processi e flussi di lavoro. Un marketing manager può creare processi e flussi di lavoro specifici per il team. La presenza di un flusso di lavoro può eliminare le domande su ciò che deve essere fatto, quando deve essere fatto e da chi, in modo che tutti rimangano concentrati su ciò che conta davvero: portare risultati e far crescere l'azienda.
  • Gestisce il budget. Un marketing manager può anche gestire il budget di marketing, che può includere software e strumenti, stipendi del personale, eventi e costi pubblicitari.

L'assunzione di un web marketing manager può supportare i proprietari di piccole imprese e trasferire le responsabilità di marketing a un professionista. Il risultato dovrebbe essere una crescita delle vendite e più tempo per il proprietario dell'azienda per concentrarsi sul quadro generale.

Argomenti: