Checkout per ecommerce: cos'è e come ottimizzarlo con Shop Pay

Checkout per ecommerce: cos'è e come ottimizzarlo

Ottimizzare il checkout di pagamento è un aspetto cruciale per vendere online con successo.

Quanto tempo occorre per effettuare un acquisto sul vostro sito di ecommerce? Quanto è facile e intuitivo il processo di checkout che accompagna i clienti dall'aggiunta degli articoli al carrello fino al pagamento?

Un checkout veloce agevola le conversioni; invece più è lungo il processo di pagamento, più aumentano le possibili distrazioni che portano il cliente all'abbandono del carrello acquisti online.

Non a caso esistono varie soluzioni per il checkout veloce — tutte ugualmente valide. Ma qual è la più efficace per aumentare le conversioni?

In questo articolo, scopriremo cos'è il checkout per ecommerce, come ottimizzarlo per ridurre l'abbandono del carrello e condivideremo i dati raccolti attraverso i negozi Shopify che utilizzano Shop Pay, aiutandovi a scegliere la soluzione migliore per il vostro checkout online.



Cos'è il checkout? Significato e definizione

Il checkout è il momento finale della procedura di acquisto su un negozio online. Conosciuto anche come ecommerce checkout, pagamento o cassa in italiano, è lo step dove i clienti effettuano il pagamento e finalizzano l'acquisto degli articoli in carrello.

Si tratta di un passaggio cruciale, perché la maggior parte dei carrelli vengono abbandonati proprio durante il checkout. I motivi possono essere molteplici, ma sono spesso collegati alla presenza di costi addebitati al momento del pagamento oppure a problemi tecnici e/o di facilità di utilizzo del checkout.

Progettare un procedura di checkout fluida, intuitiva e semplice da usare è fondamentale per creare un sito ecommerce di successo. Vediamo come fare.

Come ottimizzare l'ecommerce checkout

Secondo una ricerca condotta da Baymard Institute ApS nel 2022, il tasso di abbandono del carrello acquisti al checkout è del 69%. Questo è dovuto ad una serie di motivi diversi, molti dei quali collegati proprio alla progettazione del checkout per ecommerce.

Cause abbandono carrelli

Quindi, dove intervenire per ottimizzare l'ecommerce checkout e ridurre il tasso di abbandono? Ecco qualche idea per cominciare:

  • Rimuovere i costi nascosti: uno dei motivi principali per l'abbandono del carrello al checkout è la presenza di costi nascosti al momento del pagamento. Evitate spiacevoli sorprese ai clienti indicando i costi da sostenere (per esempio, le tariffe di spedizione) durante tutto il percorso di acquisto. Un'ottima idea potrebbe essere quella di includere un banner con la soglia di spesa minima per raggiungere la spedizione gratuita, in modo da aumentare allo stesso tempo il valore medio dell'ordine.
  • Offrire la possibilità di effettuare il checkout senza login: abilitare il guest checkout (o checkout come ospiti) e permettere ai clienti di concludere il pagamento senza creare un account sul vostro negozio (oppure offrire il login tramite social network) è una strategia vincente per ottimizzare il checkout online. Con Shopify, potete configurare facilmente questa opzione dalle impostazioni degli account cliente.
  • Mostrare la procedura di avanzamento: in questo modo, i clienti potranno capire in tempo reale a che punto si trovano durante la procedura di acquisto. In più, durante il percorso, potete suggerire ai clienti prodotti superiori o complementari a quelli già in carrello sfruttando l'upselling e il cross-selling.
  • Offrire più metodi di pagamento: circa l'8% dei carrelli ecommerce vengono abbandonati perché i clienti non trovano il loro metodo di pagamento preferito. Se pensate di vendere all'estero, considerate la possibilità di offrire metodi di pagamento locali su misura per i clienti internazionali del negozio.
  • Testare il checkout: il modo migliore per migliorare l'esperienza di checkout è testarlo personalmente per scovare bug, problemi o esperienze macchinose che potrebbero compromettere la procedura di acquisto. In base alle nostre ricerche, una delle problematiche più comuni è connessa agli errori di spedizione: risolverli prima che siano i clienti a trovarli è fondamentale per non perdere nessuna potenziale vendita.
  • Ottimizzare il checkout per dispositivi mobile: secondo Statista, il 73% degli acquisti online proviene da smartphone, tablet e altri dispositivi mobile, motivo che rende indispensabile l'ottimizzazione del checkout su queste piattaforme.
  • Consentire il salvataggio del carrello: i clienti che interrompono la procedura di pagamento possono tornare sul vostro sito web e riprenderla senza ricominciare la procedura dall'inizio.
  • Mostrare l'affidabilità del negozio con i badge: quando acquistano online, le persone vogliono sentirsi al sicuro e protette da eventuali frodi o truffe sulle transazioni. Per aumentare la sicurezza percepita, inserite i badge con i loghi carte di credito per certificare le misure di controllo e sicurezza messe in campo dal vostro negozio.

Oltre a queste best practice, i merchant Shopify possono utilizzare Shop Pay - lo strumento che permette ai clienti di salvare i propri dettagli di pagamento e spedizione per utilizzarli rapidamente in seguito - per ottimizzare il checkout per ecommerce e aumentare il tasso di conversione.

Ecco come.

Come aumentare il tasso di conversione del checkout con Shop Pay

Tra i check-out completati nei negozi Shopify, sono più numerosi quelli con Shop Pay rispetto a quelli con Apple Pay, Google Pay e Amazon Pay sommati tra loro.

Se immaginate che per i pagamenti gli acquirenti scelgano le aziende più note, non vi sbagliate. Dall’analisi dei checkout completati per i negozi Shopify emerge che Shop Pay non solo è un nome importante ma è anche l’azienda di cui i clienti si fidano di più. Un dato positivo.

Chart showing the market share for completed Shopify store checkouts in September 2020.
Checkout completati nei negozi Shopify a Settembre 2020

Altrettanto positivo è il fatto che gli utenti di Shop Pay siano estremamente attivi e orientati all’acquisto.

Esaminando i checkout di Lively, abbiamo notato che il 40% dei clienti era già iscritto a Shop Pay. Scoprirlo ci ha entusiasmati, così abbiamo indagato ulteriormente.

Abbiamo riscontrato che il valore medio degli ordini è del 6% maggiore — e che il volume di acquisti è di oltre il 35% in più — per i clienti iscritti a Shop Pay rispetto a quelli che non lo sono.

In definitiva gli utenti Shop Pay sono proprio gli acquirenti ideali da far confluire nel checkout del vostro negozio. E il bello è che non dovete fare nulla — a parte abilitare Shop Pay.

In media oltre il 20% dei vostri clienti ha già Shop Pay.

Questo numero è anche più alto esaminando singolarmente alcune categorie merceologiche. Su scala globale, quando abilitate Shop Pay consentite a 57 milioni di acquirenti di fare il checkout sul vostro negozio con un solo tap.

A chart showing how many Shopify store customers have already signed up for Shop Pay by category.
I clienti Shopify Pay per categoria

Shop Pay evita i carrelli abbandonati

Se Shop Pay è così popolare tra i clienti, questo è dovuto all’esperienza fluida che offre. Nessuno vuole dover reinserire i dati personali e della carta di credito ogni volta che fa acquisti online. È una perdita di tempo, e il tempo sprecato porta all'abbandono del carrello.

Per questo abbiamo creato un checkout in un tap che è il 70% più veloce rispetto all'esperienza media. Il risultato è vantaggioso sia per i merchant che per i loro clienti.

Shop Pay è una soluzione di pagamento attenta all’ambiente

Nell’esperienza di acquisto, la convenienza non è l'unico fattore che conta: l'88% dei consumatori dichiara di desiderare un aiuto da parte delle aziende per fare scelte eco sostenibili.

Shop Pay risponde a questa esigenza rendendo ecologica ogni spedizione senza l'addebito di costi.

Quando i clienti scelgono Shop Pay al check-out, è il Fondo per la Sostenibilità di Shopify a pagare per la compensazione delle emissioni di carbonio legate alla spedizione degli ordini.

Grazie agli utenti di Shop Pay e ai commercianti che offrono questa soluzione al checkout, ad oggi è stato protetto l'equivalente di oltre 17 milioni di alberi.

Checkout online: conclusioni

Quando si tratta di aumentare le vendite del vostro ecommerce, sappiamo che non volete tralasciare preziose opportunità di crescita.

Il checkout è il terreno dove si gioca la sfida più dura: convertire i visitatori in clienti. Perciò, offrite l'opzione di pagamento più veloce e più green: quella che oggi i vostri clienti cercano.

Abilita Shop Pay gratis

Per maggiori informazioni su Shop Pay, date un'occhiata al nostro tutorial e iniziate subito a ottimizzare la vostra procedura di checkout.



Checkout online: domande frequenti

Cos'è il checkout?

Il checkout è lo step finale della processo di acquisto su un negozio online: si tratta della pagina dove i clienti inseriscono i dati personali e di spedizione per finalizzare il pagamento e concludere l'acquisto.

Come ottimizzare il checkout?

  1. Rimuovere i costi nascosti
  2. Offrire la possibilità di effettuare il checkout senza login
  3. Mostrare la procedura di avanzamento
  4. Offrire più metodi di pagamento
  5. Testare il checkout
  6. Ottimizzare il checkout per dispositivi mobile
  7. Consentire il salvataggio del carrello
  8. Mostrare l'affidabilità del negozio con i badge

Cos'è Shop Pay?

Shop Pay è uno strumento di check-out veloce che consente ai clienti di salvare il proprio indirizzo email, la carta di credito e i dati di spedizione e fatturazione per completare la transazione più rapidamente la volta successiva in cui verranno indirizzati al check-out di Shopify. Shop Pay permette ai clienti di risparmiare tempo al momento del check-out, soprattutto se hanno già attivato Shop Pay su qualsiasi negozio Shopify.

Quanto costa utilizzare Shop Pay?

Utilizzare Shop Pay è gratis e non prevede costi di attivazione. Per abilitare Shop Pay sul vostro negozio Shopify, è sufficiente andare nella sezione Pagamenti dalle Impostazioni del pannello di controllo.