Vuoi aprire un negozio online?

Soft skill: cosa sono e quali sono le 20 più richieste

Soft skill: cosa sono e le 20 più richieste

Come imprenditori, sappiamo che siete trasversali: vi occupate di marketing, vendite, contabilità e branding per far crescere il vostro negozio online e raggiungere il successo professionale.

È proprio questa trasversalità che infonde in voi delle soft skill, una serie di abilità personali che vi contraddistinguono nel lavoro e nella vita.

In questo articolo, scopriremo qual è il significato di soft skill e quali sono le più richieste.

🎯 Soft skill: cosa sono e le 20 più richieste


  1. Cosa sono le soft skill? Significato e definizione
  2. Lista delle soft skill più richieste
  3. Perché le soft skill sono importanti?

Vendi online e in negozio con Shopify.

Inizia la tua prova gratuita di 14 giorni. Non serve la carta di credito.


Cosa sono le soft skill? Significato e definizione

💡Le soft skill sono competenze legate all’intelligenza emotiva e alla sensibilità individuale di ogni persona. In italiano, il significato è traducibile come “abilità personali”.

Non si tratta di competenze tecniche (dette hard skill), ma capacità attitudinali, empatiche e comunicative che caratterizzano il modo di lavorare e relazionarsi con gli altri.

Ecco la differenza tra soft skill e hard skill: mentre le prime sono abilità tecniche misurabili e quantificabili, come la conoscenza di un linguaggio di programmazione o la padronanza di una lingua straniera, le soft skill sono capacità astratte ma molto importanti per il successo lavorativo e personale.

Lista delle soft skill più richieste

Lista delle soft skill più richieste

Dal problem solving alla capacità di lavorare in team, scopriamo le 20 migliori soft skill da mettere sul curriculum per il successo professionale.

1. Problem solving

Il problem solving è la capacità di risolvere un problema utilizzando tecniche o strategie su misura. Fare problem solving significa saper pensare fuori dagli schemi, trovando alternative e soluzioni che permettono di risolvere il problema e risparmiare tempo, denaro e fatica.

2. Creatività

Essere creativi non significa solo saper dipingere o scattare belle foto, ma avere la capacità di trovare soluzioni innovative, rivoluzionare e distinguersi. Un ottimo esempio? Il growth hacking, un'abilità richiesta soprattutto dalle startup innovative che vogliono crescere velocemente.

3. Time management

Il tempo è la risorsa democratica per eccellenza. Ognuno di noi può contare solo su 24 ore al giorno, la differenza sta nel modo di gestirlo: ecco perché il time management, ovvero la capacità di ottimizzarlo e fare di più in meno tempo, è un valore aggiunto in un mondo sempre più rapido e connesso dove la concentrazione è messa a dura prova.

4. Lateral thinking

Il lateral thinking, in italiano pensiero laterale, è un approccio per la risoluzione di problemi logici che prevede l’osservazione della criticità da diverse angolazioni; si contrappone al problem solving tradizionale, che si concentra sulla soluzione stessa.

5. Capacità decisionale

Essere in grado di prendere decisioni efficaci e rispondere velocemente a criticità o problemi inaspettati senza procrastinare è un’abilità molto richiesta, indispensabile lavorando in grandi organizzazioni dove l’autonomia individuale è incentivata.

6. Teamwork

Che si tratti di lavorare in ufficio o da remoto, al giorno d’oggi la capacità di lavorare in squadra senza attriti è una capacità essenziale per raggiungere obiettivi condivisi.

7. Intelligenza emotiva

L’intelligenza emotiva è la capacità di riconoscere, comprendere e gestire le proprie emozioni e quelle degli altri; è un’abilità spesso innata, ma che può essere coltivata per migliorare il modo di relazionarci con gli altri e lavorare in sintonia.

8. Pensiero critico

Il pensiero critico indica l’abilità di pensare in modo chiaro e razionale, comprendendo la connessione logica tra le idee: è la capacità di ragionare in modo lucido, analizzando i pro e contro di ogni situazione e prendendo insegnamento dalle esperienze passate per applicarle al futuro.

9. Gestione dello stress

Gestire lo stress è una capacità essenziale per lavorare sotto pressione e prevenire il burnout, ma non solo: lo stress è una di quelle problematiche che se non affrontate possono incidere negativamente sulla qualità della vita.

10. Proattività

Essere proattivi significa stare sempre un passo avanti, anticipando i bisogni e prendendo l’iniziativa per migliorare la performance sul lavoro senza aspettare che siano gli altri a decidere per voi.


Vendi online e in negozio con Shopify.

Inizia la tua prova gratuita di 14 giorni. Non serve la carta di credito.


11. Capacità di adattamento

Gli ultimi due anni ci hanno insegnato che i cambiamenti improvvisi sono sempre dietro l’angolo: essere capaci di adattarsi rapidamente a scenari in rapida evoluzione, sul lavoro come nella vita, è un'abilità essenziale.

12. Pianificazione

Oggigiorno, i nemici della produttività sono sempre in agguato: ecco perché essere in grado di pianificare e organizzare il lavoro in modo efficace è un’abilità molto utile per aumentare la produttività e risparmiare tempo.

13. Studio e formazione

Chi non si forma, si ferma: mettersi in gioco per continuare a formarsi e restare al passo coi tempi è una capacità che può fare la differenza. Scegliere uno tra i tanti corsi online gratuiti disponibili su Internet è un ottimo punto di partenza.

14. Definizione degli obiettivi

Esistono molti metodi per definire gli obiettivi: la padronanza di questa capacità è una vera e propria digital soft skill sempre più richiesta dalle organizzazioni che puntano alla crescita aziendale.

15. Intraprendenza

Cosa significa essere intraprendenti? Cogliere l’occasione e creare opportunità, per distinguersi e generare valore, nel lavoro come nella vita di tutti i giorni.

16. Comunicazione efficace

Capire - e farsi capire - è indispensabile per comunicare in modo efficace con i colleghi, clienti o collaboratori. Una comunicazione scarsa o poco chiara non farà che creare attriti e rallentare il flusso di lavoro.

17. Leadership

Lo dice la parola stessa: essere leader è la capacità di guidare un team verso un obiettivo comune, motivando le persone a dare il meglio di sé e farle sentire valorizzate.

18. Abilità nei rapporti personali

Interagire con gli altri, comprendere il loro stato d’animo e anticipare le necessità del proprio interlocutore è un’abilità indispensabile per il successo professionale: che si tratti di assistere un cliente o risolvere i dubbi di un collega, l’empatia fa la differenza.

19. Apertura al feedback

Dimostrare flessibilità e apertura quando si tratta di rivedere il proprio operato è una capacità molto importante lavorando in squadra: non si tratta solo di saper accettare una critica, ma valutare una prospettiva diversa e sviluppare il proprio pensiero critico.

20. Negoziazione e risoluzione dei conflitti

La negoziazione è una capacità strategica sempre più richiesta: consiste nell’essere disponibili all’ascolto, nella comprensione delle ragioni altrui e nella capacità di trovare compromessi ottimali tra le parti quando si tratta di risolvere conflitti e raggiungere obiettivi condivisi.

Per riassumere, ecco le soft skill più richieste nel mondo del lavoro:

  1. Problem solving
  2. Creatività
  3. Time management
  4. Lateral thinking
  5. Capacità decisionale
  6. Teamwork
  7. Intelligenza emotiva
  8. Pensiero critico
  9. Gestione dello stress
  10. Proattività
  11. Capacità di adattamento
  12. Pianificazione
  13. Studio e formazione
  14. Definizione degli obiettivi
  15. Intraprendenza
  16. Comunicazione efficace
  17. Leadership
  18. Abilità nei rapporti personali
  19. Apertura al feedback
  20. Negoziazione e risoluzione dei conflitti

Perché le soft skill sono importanti?

Le competenze tecniche creano valore, ma le abilità personali permettono di trasmetterlo per relazionarsi in modo più efficace con le persone coinvolte nel proprio ambito lavorativo e raggiungere obiettivi condivisi. Citando un famoso slogan, “la potenza è nulla senza controllo”, le soft skill sono quel valore aggiunto che vi permette di avere pieno controllo sul vostro bagaglio di capacità tecniche e spiccare anche a parità di competenze.

Conoscete altri esempi da mettere sul curriculum? Condivideteli nei commenti!


Vendi online e in negozio con Shopify.

Inizia la tua prova gratuita di 14 giorni. Non serve la carta di credito.


Soft skill: domande frequenti

Cosa sono le soft skill?

Le soft skill sono le capacità attitudinali, empatiche e comunicative che contraddistinguono ogni persona. Si distinguono dalle hard skill, le competenze tecniche necessarie a svolgere la mansione, e fanno la differenza nella capacità di performare in modo efficace sul lavoro.

Quali sono le soft skill più richieste?

Le migliori soft skill da mettere nel CV sono:

  1. Problem solving
  2. Creatività
  3. Time management
  4. Lateral thinking
  5. Capacità decisionale
  6. Teamwork
  7. Intelligenza emotiva
  8. Pensiero critico
  9. Gestione dello stress
  10. Proattività
  11. Capacità di adattamento
  12. Pianificazione
  13. Studio e formazione
  14. Definizione degli obiettivi
  15. Intraprendenza
  16. Comunicazione efficace
  17. Leadership
  18. Abilità nei rapporti personali
  19. Apertura al feedback
  20. Negoziazione e risoluzione dei conflitti
Argomenti: