Vuoi aprire un negozio online?

Spedizioni ecommerce: come spedire i prodotti venduti online nel 2022

spedizioni per ecommerce

Iniziare un viaggio imprenditoriale con un ecommerce è un’esperienza piena di sfide. Una delle principali è: come spedire i prodotti venduti online? 

L’esperienza di acquisto dei vostri clienti è quasi sempre in mano vostra: dagli annunci pubblicitari (ad esempio la pubblicità su instagram) alle foto per ecommerce, fino all’ecommerce design del vostro sito web e all’email marketing…generalmente sono tutti elementi scelti e curati da voi. 

Con la spedizione, però, il prodotto passa effettivamente nelle mani di un estraneo, e con esso anche il vostro brand.

La fase delle spedizioni per ecommerce può diventare un punto di forza o l’anello debole della catena; con il partner sbagliato, i vostri clienti rimarranno insoddisfatti per l'intero servizio. La mancata pianificazione di una strategia per le spedizioni rischia di generare reclami dei clienti e mettere in pericolo la vostra intera attività di ecommerce.

Come spedire i prodotti venduti online? 8 passi da seguire

Ci sono tanti aspetti da considerare per capire come spedire i prodotti venduti online in maniera efficiente: dal packaging alle piattaforme di spedizione più importanti, passando per il tracking e le assicurazioni, senza dimenticare di monitorare i margini di guadagno e di sfruttare le molte app per facilitarvi tutte le varie operazioni.

Tanti imprenditori non attribuiscono la giusta importanza a tutti questi aspetti legati alle spedizioni per ecommerce dei propri prodotti; oppure, comprensibilmente, non sanno come muoversi al meglio nel complesso mondo delle consegne.

Quando un cliente ha cliccato sul tasto acquista del vostro ecommerce, la vendita non può considerarsi conclusa. Dopo questa piccolissima azione inizia il percorso lungo e complesso della spedizione. Se non è ben strutturato può portare alla perdita del cliente che può decidere di annullare l’acquisto o richiedere un rimborso.

Come spedire i prodotti venduti online in modo efficace ed efficiente, quindi?

Ecco gli 8 step da seguire per strutturare al meglio il processo di spedizione.

1 - Applica una buona strategia di packaging e marketing

Più l’universo dell’ecommerce si evolve, più aumentano le aspettative dei clienti che acquistano online. Anni fa, il packaging e la spedizione erano semplicemente un modo per ricevere l’articolo comprato online. 

Oggi invece, i consumatori considerano il packaging, la presentazione e il servizio di spedizione una parte integrante della loro esperienza di acquisto. Inoltre, nuove tendenze come il packaging sostenibile sono sempre più importanti per i clienti quando si tratta di scegliere da chi acquistare.

Questo significa che al di là del valore dei prodotti, diventa importante garantire una customer experience in grado di stupire e conquistare i propri clienti, offrendo una vera e propria esperienza di acquisto al di sopra delle aspettative. Vale a dire molto di più di una semplice consegna. 

Esempi di packaging curato nelle spedizioni per ecommerce

Un packaging e una presentazione attraenti possono diventare un modo estremamente efficace di farsi notare. Diamo un’occhiata all’esempio di Trunk Club, un servizio che spedisce ogni mese una selezione curata di vestiti e accessori di tendenza agli abbonati. 

Come potete vedere dalla foto della confezione qui sotto, il packaging è altamente curato e diventa una parte essenziale del valore e della brand identity.

Trunk Club - Guida per principianti alla spedizione e alla consegna dei prodotti

Il packaging di Trunk Club è così eccezionale che gli stessi clienti hanno preso l’abitudine di postare video su YouTube in cui riprendono il momento dell'unboxing. Così il passaparola online, il cosiddetto referral marketing, si trasforma in una preziosa risorsa per la promozione del brand.

Everlane è un altro ottimo esempio dell’uso del packaging come canale di marketing. I prodotti di Everlane arrivano confezionati manualmente, con un adesivo del marchio su carta velina e un messaggio di ringraziamento che incoraggia il cliente a condividere sui social media una foto del loro acquisto.

Everlane packaging e confezioni - Guida per principianti alla spedizione e alla consegna dei prodotti

In un mondo dove la maggior parte dei pacchi ci perviene in buste anonime di produzione standard, accompagnati da un foglio-ricevuta anonimo e stampato in bianco e nero, dettagli come questi riescono facilmente a sorprendere e conquistare la fiducia del pubblico.

Oggi, alcuni dei brand più di successo sono quelli che usano il packaging per consegnare non solo il prodotto acquistato, ma un’esperienza di shopping unica. 

È importante quindi pensare a come offrire una migliore customer experience ai propri clienti tramite le spedizioni per ecommerce e il packaging e a come usare quest’ultimo per trasformarlo in un’estensione del vostro brand.

Idee alternative di packaging per spedizioni per ecommerce 

Prima di poter spedire i vostri prodotti, avrete probabilmente bisogno di imballarli, per garantire loro un trasporto sicuro. Quali sono le migliori opzioni? Esistono un po’ di soluzioni molto comuni, come le scatole e le buste (imbottite o meno). Per la maggior parte dei prodotti saranno necessarie scatole di una determinata misura, in aggiunta ad alcuni materiali di riempimento e protezione da inserire all’interno.

In ogni Paese esistono diversi fornitori di materiali di imballaggio che offrono una selezione di scatole di varie misure e materiali, rotoli di pluriball, pagliette e polistirolo di riempimento, buste imbottite in vari formati ecc. Ma potreste anche provare a cercare di utilizzare materiali diversi per le vostre spedizioni per ecommerce.

Scatole shipping ecommerce - Guida per principianti alla spedizione e alla consegna dei prodotti

Un esempio di imballaggio non convenzionale è costituito dalle buste imbottite, che possono essere usate per la spedizione di articoli che non richiedano un’imbottitura protettiva; sono una soluzione economica ma di alta qualità, con in più il vantaggio di permettere un imballaggio sottile, molto più economico da spedire rispetto a uno più voluminoso.

Approfitta ora della promo Rajapack + Shopify

State cercando soluzioni di packaging e imballaggio per le vostre spedizioni? Rajapack, leader europeo nei prodotti per il packaging, offre a tutti i merchant Shopify uno sconto esclusivo del 15% + consegna gratuita per gli ordini superiori a 179 € IVA esclusa.

Approfitta ora

Come spedire i prodotti venduti online: dimensioni dei colli

Dal momento che la maggior parte dei corrieri e dei servizi di spedizione si fanno pagare in base a dimensioni e peso, è meglio creare un imballaggio e dei pacchi piccoli e leggeri. Questo vi permetterà di non caricare eccessivamente né voi né i vostri clienti dei costi di spedizione, mantenere sostenibile il vostro margine di profitto sulle vendite e ridurre l'impatto ambientale della spedizione.

A seconda del vostro business e tipo di prodotto, potreste prendere in considerazione l’idea di avere sempre sottomano vari materiali di spedizione, fra cui scatole di varie dimensioni.

Guida per principianti alla spedizione e alla consegna dei prodotti

2 - Elabora una strategia di pricing

Prima di spedire i vostri prodotti, sarà opportuno scegliere la vostra strategia per quel che riguarda i costi di spedizione verso la clientela.

Il prezzo di vendita è strettamente legato anche al costo della spedizione, è per questo che è importante applicare una buona strategia di pricing. Vediamo come.

Spedizioni per ecommerce gratuite

Offrire la spedizione gratuita ai clienti è una scelta sempre più diffusa e spesso cruciale per ridurre il tasso di abbandono del carrello acquisti.  Detto questo, come potete immaginare, la spedizione non è mai veramente gratis. Qualcuno deve pagarla. Anche in questo caso, avete diverse possibilità:

  • Aumentare i prezzi del prodotto per coprire i costi della spedizione (paga il cliente).
  • Pagare l’intero prezzo della spedizione attingendo ai vostri margini (pagate tutto voi).
  • Aumentare parzialmente il prezzo dei prodotti per coprire una parte dei costi di spedizione (suddivisione del costo fra voi e il cliente).

Alternativamente, su Shopify potete impostare la configurazione delle tariffe di spedizione per offrirla gratuita per ordini al di sopra di un certo importo (minimo d’ordine). Quest’ultima strategia può aiutare a coprire i costi di spedizione incoraggiando un livello di spesa più alto nel vostro negozio online; ma è importante notare che siete comunque voi che vi sobbarcherete il costo.

Come spedire i prodotti venduti online applicando le tariffe dei corrieri

Un’altra strategia efficace è quella di far pagare le tariffe applicate dai vari corrieri. Le piattaforme di ecommerce come Shopify possono essere integrate in tempo reale con alcuni principali corrieri, come ad esempio FedEx, in modo da riportare in diretta i loro prezzi. Questo permette ai vostri clienti di scegliere e pagare per il servizio di consegna che preferiscono.


Lancia il tuo sito ecommerce indipendente.

Avvia la prova gratuita con Shopify di 14 giorni.


Spedizioni per ecommerce con applicazione della tariffa unica

Infine, un’opzione può essere anche quella di applicare un costo a forfait, con una tariffa unica. In questo caso sarà necessario scegliere un prezzo che non sia né troppo basso né troppo alto. La tariffa unica funziona molto bene nel caso di una linea di prodotti molto simili tra loro per dimensioni e peso; mentre il suo utilizzo diventa un po’ più complicato con prodotti molto diversi.

3 - Rendi profittevole il processo di spedizione

Uno dei segreti più importanti per avere successo nell’ecommerce è capire come rendere profittevole il processo di spedizione. Indubbiamente le spedizioni rappresentano una spesa significativa per chiunque decida di avviare un negozio online. Perciò, se non studiate bene questo aspetto e non sviluppate una strategia efficace, rischiate di rimetterci.

Costo totale delle spedizioni per ecommerce

Prima di finalizzare i prezzi e la strategia per il vostro business, è utile creare una tabella per identificare tutte le spese correlate alle fasi di consegna del vostro prodotto. Tanti nuovi imprenditori rimangono scioccati quando scoprono quanto le piccole voci sommandosi diventino una spesa finale ingente, ad esempio:

  • costo del prodotto;
  • packaging;
  • costi di spedizione;
  • dazi e spese doganali;
  • costi della carta di credito;
  • ecc.

Oltre alle voci di costo appena elencate, ci sono tante altre voci di cui tener conto nel calcolo che vi servirà per definire il costo totale della vostra spedizione per ecommerce e che varierà a seconda del vostro business.

Spedire i prodotti venduti online calcolando anche assicurazione e monitoraggio

A seconda dell’articolo venduto e del suo valore, l’assicurazione e il monitoraggio della spedizione possono offrire una particolare sicurezza. Con la maggior parte dei corrieri, l’assicurazione e il monitoraggio non sono molto costosi e offrono protezione e ricorso in caso di perdita o danneggiamento. Alcuni servizi come PayPal richiedono la prova della consegna o un numero di tracking se si vuole usufruire del servizio di protezione assicurativa. 

Quando gestite prodotti di valore particolarmente alto, è sempre meglio acquistare un’assicurazione per proteggersi nel caso in cui qualcosa vada storto. Ricordate, inoltre, che tanti corrieri hanno l’assicurazione già inserita nel prezzo, un dettaglio da tenere in considerazione quando paragonate le varie tariffe. 

4 - Impara a gestire i passaggi alla dogana

Se spedite al di là dei confini del vostro Paese, dovrete inserire la documentazione necessaria per la dogana; solitamente i moduli necessari sono disponibili presso qualsiasi ufficio postale locale. Questi moduli dichiarano il contenuto del pacco, il prezzo e se si tratta di un regalo privato o di un acquisto commerciale.

Controllate con gli addetti alla posta di cosa avete bisogno per ciascun tipo di spedizione e ricordate di compilare i documenti con chiarezza e onestà, in modo che i vostri pacchi non vengano bloccati in dogana.

Spedizioni ecommerce internazionali: cosa fare in caso di blocco alla dogana

In generale, le spedizioni internazionali non incorrono in molti problemi. Ma a volte può capitare che un pacco resti bloccato in dogana per qualche giorno e talvolta anche più a lungo. È importante che i vostri clienti vengano informati del fatto che questo tipo di ritardi non dipendono da voi.

Tariffe, tasse e dazi doganali

Il vostro cliente dovrà farsi carico di qualsiasi costo aggiuntivo pertinente alle dogane, solitamente al momento della consegna. È quindi una buona idea informare i clienti in anticipo in merito a questa circostanza ed evenienza, inserendo un’avvertenza sul sito ben visibile durante le fasi di acquisto online.

5 - Scegli la piattaforma di spedizioni

piattaforma spedizioni ecommerce

Alla luce di quanto visto finora, a questo punto dovrete scegliere la vostra piattaforma spedizioni di fiducia.  

Scegliere il corriere per ecommerce non è cosa semplice, dovrete considerare tutte le variabili che abbiamo visto in precedenza (peso, misure, Paese di partenza, Paese di arrivo, opzioni di tracking, assicurazione sulla merce, ecc) e confrontare le offerte delle varie piattaforme per trovare quella più giusta per voi.

Qui di seguito trovate una selezione di alcune piattaforme di spedizione.

1. Poste Italiane

Le Poste Italiane sono il punto di riferimento delle spedizioni in Italia da sempre. Con il tempo il servizio si è evoluto e adeguato ai giorni nostri, all’era degli ecommerce e dello shopping online.

Selezionando questa piattaforma di spedizioni potrete scegliere tra invio al domicilio del cliente, ai punti di prossimità, a quelli di ritiro Poste Italiane (uffici postali o negozi convenzionati) o all’estero.

Tra le varie personalizzazioni è stato aggiunto anche il servizio Scegli Tu che permette al cliente di modificare l’indirizzo di spedizione anche dopo che questa è partita.

2. Posta Svizzera

L’Unione Postale Universelle si riunisce ogni anno per celebrare la Giornata Mondiale della Posta, in omaggio all’importanza dei servizi postali. Ogni anno viene stilata una classifica e l’UPU pubblica il ranking per la migliore posta del mondo. Negli ultimi 5 anni la Posta Svizzera si è aggiudicata il primo posto. 

Questa piattaforma di spedizioni offre diversi servizi tra cui dei vantaggi tariffari per chi spedisce un certo numero di pacchi all’anno, oltre ai classici servizi di tracciamento delle spedizioni, di sconti e offerte per i clienti commerciali ecc. 

3. FedEx

La piattaforma di spedizioni FedEx è tra le più affidabili al mondo. Raggiunge più di 200 Paesi, offre servizi di supporto allo sdoganamento, opzioni di consegna personalizzate per i clienti e imballaggi ecosostenibili.

4. UPS 

È un nome storico nel campo delle spedizioni. Offrire sul proprio ecommerce la possibilità di selezionare la piattaforma di spedizioni UPS è garanzia di serietà del negozio.

Tra le offerte di questa piattaforma sottolineiamo un servizio di resi chiaro e semplice e una copertura assicurativa ampia e personalizzabile.

5. USPS

Ecco un altro servizio di spedizioni sinonimo di efficienza e professionalità, la USPS, il servizio postale nazionale degli Stati Uniti. 

Questa piattaforma di spedizioni lavora in diversi Paesi del mondo ma se la vostra vendita avviene negli USA allora il servizio postale nazionale non può mancare tra i vostri partner.

6. Packlink

Packlink è una piattaforma di spedizioni versatile perché vi consente di gestire le spedizioni comodamente dal vostro PC e permette al cliente di selezionare il corriere che preferisce. È compatibile con qualsiasi piattaforma ecommerce (Shopify, Prestashop, Magento ecc.).

7. SpedireBest

Altra piattaforma di spedizione che consente al cliente la libertà di scegliere il corriere che preferisce è SpedireBest. Qui avrete la possibilità di inserire diversi servizi tra cui la spedizione gratuita o una tariffa forfettaria fissa.

8. Sendabox

Sendabox è un servizio di spedizione che vi permetterà di migliorare l’esperienza del cliente. Uno dei suoi vantaggi è la spedizione nei punti di ritiro in tutta Europa.

come spedire prodotti venduti online infografica

Come spedire i prodotti venduti online: calcolo delle tariffe

Abbiamo detto che tutti i corrieri basano le proprie tariffe su diversi fattori, fra cui: 

  • dimensioni del pacco;
  • peso del pacco;
  • Paese di partenza;
  • Paese destinatario;
  • monitoraggio;
  • assicurazione.

Non è facile, quindi, confrontare i servizi tra loro, in quanto tutti offrono opzioni leggermente different; in più, ogni business presenta variabili uniche e diverse.

Questa che segue è una lista di calcolatori dei siti delle principali piattaforme di spedizioni, così che possiate iniziare a paragonare prezzi e opzioni per capire quanto costa spedire un pacco:

In generale, UPS e FedEx tendono a essere le opzioni migliori per i pacchi più pesanti, oltre a offrire i migliori servizi di monitoraggio e garanzia della consegna della merce. Al tempo stesso, questi corrieri sono spesso i più cari. Prendersi il tempo per studiare bene i vari prezzi, paragonare le varie offerte e capire cosa sia più adatto al vostro modello di business è dunque fondamentale.

6 - Crea un account commerciale

Una volta scelta la piattaforma spedizioni, avrete l’opzione di aprire un account commerciale. Gli account commerciali offrono una varietà di servizi vantaggiosi fra cui sconti, monitoraggio delle spese in dettaglio, e una serie di strumenti online per gestire al meglio tutte le fasi e gli aspetti di spedizione della vostra attività commerciale.

7 - Scegli gli strumenti di etichettatura dei pacchi

Una volta decisi la presentazione del vostro prodotto, il packaging, il prezzo per le vostre spedizioni e il corriere da utilizzare, dovrete scegliere come etichettare i vostri pacchi. Tanti imprenditori iniziano scrivendo a mano l’indirizzo del destinatario e il mittente sul pacco. Questo può funzionare bene all’inizio, ma diventa difficile da gestire non appena il volume cresce.

La maggior parte delle piattaforme di ecommerce offre un generatore di etichette che permette di stampare gli indirizzi di destinazione direttamente dalla vostra pagina ordini, in modo che possiate incollarli semplicemente sui vostri pacchi. Volendo fare il passo successivo, potreste utilizzare delle etichette adesive, su cui stampare con la vostra stampante.

Spedizioni per ecommerce: le app integrate per lo shipping

Quando il vostro negozio online sarà cresciuto, ci sono diverse app e strumenti per aiutarvi ancora di più nello snellire e perfezionare la fase di spedizione dei vostri prodotti. Tra queste ci sono app molto semplici come Shopify Order Printer, che vi aiuta a stampare ricevute, etichette e bolle di accompagnamento. 

Ci sono poi app dedicate unicamente allo shipping, come Shipstation e Shippo, che sono integrate con la maggior parte dei corrieri più diffusi, in modo che possiate stampare non solo le etichette di spedizione ma anche l’affrancatura corretta, che verrà addebitata direttamente sul vostro account.

Inoltre, man mano che crescete, potreste pensare di affidarvi a un hardware apposito per stampare le vostre etichette, come ad esempio questa stampante di Uline.

Dymo LabelWriter - Guida per principianti alla spedizione e alla consegna dei prodotti

8 - Valuta un servizio di gestione magazzino

Un centro di logistica e gestione magazzino può esservi di grande aiuto per l’automatizzazione e la gestione delle vostre spedizioni, in quanto lo stoccaggio delle merci risiede nel loro magazzino. A seconda del livello di integrazione con il vostro carrello, ogni volta che riceverete un ordine sul vostro ecommerce il vostro partner di logistica riceve automaticamente il prodotto da prelevare, imballare e spedire per conto vostro.

Spedizioni per ecommerce: i vantaggi di un centro di logistica

I vantaggi nell’affidarsi a un servizio di questo tipo sono principalmente due:

  • Costi di spedizione più bassi- Dato che i centri di gestione magazzino servono molteplici negozi con un’enorme quantità di spedizioni, usufruiscono di tariffe più basse presso i corrieri. Inoltre, sono spesso integrati con le migliori aziende di logistica e spedizioni, permettendovi così di accedere a un’ampia gamma di opzioni.
  • Tempi di spedizione più brevi- Scegliendo strategicamente il vostro partner per le spedizioni e lo stoccaggio, potete mantenere i vostri prodotti in prossimità geografica della vostra clientela.

Spedizioni per ecommerce: gli svantaggi di un centro di logistica

Questo tipo di servizio non è però adatto a tutte le realtà ecommerce. Alcuni svantaggi da tenere in considerazione sono:

  • Esperienza di branding. Il packaging è parte integrante della vostra strategia di marketing, come nel caso sopracitato di Trunk Club? Allora sarà difficile trovare un centro di logistica che possa garantire lo stesso livello di personalizzazione per il vostro brand.
  • Costi aggiuntivi. Anche se potrete contare su prezzi migliori per le spedizioni, con un servizio di questo tipo dovrete affrontare altri costi: quelli per lo stoccaggio di magazzino, per i servizi di “pick and pack”, e quelli per il servizio di trasformazione degli imballi contenenti le vostre merci in piccoli colli per ogni destinatario, con ulteriore ri-etichettatura.

In ogni caso, se pensate che lavorare con un servizio di logistica sia il passo giusto per voi, ce ne sono parecchi che offrono ottime integrazioni con Shopify come ShipwireFulfillrite, e molti altri. Per farvi un’idea più precisa di costi e prezzi, potete consultare il calcolatore prezzi di Shipwire.

📦 Per approfondire: Gestione dell'inventario: guida completa.

Come spedire i prodotti venduti online: conclusioni

La spedizione è certamente uno degli aspetti più difficili di qualsiasi ecommerce, per questo è fondamentale seguire attentamente gli 8 passaggi visti sopra e selezionare il partner più adatto alle proprie esigenze. 

Ecco in sintesi le piattaforme spedizioni che abbiamo selezionato per voi in questo articolo:

  1. Poste Italiane
  2. Posta Svizzera
  3. FedEx
  4. UPS
  5. USPS
  6. Packlink
  7. SpedireBest
  8. Sendabox

Ogni attività online dovrà affrontare e superare sfide specifiche e particolari; valutandole caso per caso, sarà possibile sviluppare la miglior strategia di spedizione e consegna ordini. Come ogni altro aspetto in una nuova attività imprenditoriale, ci vorrà un po’ di tempo per identificare le pratiche migliori e più convenienti.

L’aspetto fondamentale è capire tutte le variabili che devono definire una strategia di spedizione e consegna dei prodotti, in modo da sviluppare un sistema che si adatti nel tempo. Una volta definita una strategia, non fossilizzatevi. Piuttosto, rivisitate la vostra scelta ogni sei mesi, in modo da essere sicuri di offrire sempre i prezzi migliori, la customer experience più gratificante e il servizio più soddisfacente.

Domande frequenti sulla spedizione e consegna dei prodotti

Come spedire un pacco in Italia?

Per spedire un pacco in Italia, dovete innanzitutto determinare quale tipo di prodotto state spedendo. Se vendete prodotti di piccole dimensioni, come oggettistica per la casa o accessori per smartphone, a volte potrebbe bastare una semplice busta per documenti inviata con il servizio di posta tradizionale. Se vendete prodotti di dimensioni o peso maggiori, dovrete preparare un pacco, scegliere una piattaforma spedizioni e affidare la consegna ad un corriere.

Come calcolare i costi di spedizione di un pacco?

Per calcolare i costi di spedizione di un pacco, consultate le tariffe per peso e dimensioni della vostra piattaforma spedizioni. A questo punto, è importante valutare eventuali costi aggiuntivi, come assicurazione, tasse e imposte doganali. Prendete in considerazione tutte queste voci di costo per determinare il profitto derivante da ogni vendita.

Quali sono i vantaggi della spedizione gratuita?

I vantaggi della spedizione gratuita sono: la maggiore attrattiva per i potenziali clienti del vostro negozio, la differenziazione rispetto ai concorrenti che non offrono lo stesso servizio, e la capacità di costruire relazioni durature con i vostri clienti nuovi o già esistenti. Lo svantaggio principale, chiaramente, è il costo aggiuntivo a vostro carico. Per acquisire nuovi clienti, potrebbe essere una buona idea quella di offrire la spedizione gratuita sul primo ordine o al raggiungimento di una determinata soglia di spesa.

L'inventario si aggiorna automaticamente con Shopify?

Sì, utilizzando Shopify il vostro inventario sarà sempre aggiornato in modo automatico: non appena un cliente effettuerà un ordine sul vostro negozio, la disponibilità della merce in magazzino verrà aggiornata automaticamente per consentirvi di tenere traccia delle scorte in modo pratico ed efficiente.
Argomenti: