Vuoi aprire un negozio online?

Unboxing dei prodotti: come rendere l'apertura del pacco un'esperienza da condividere

unboxing dei prodotti

Nell'ecommerce, il packaging della merce rappresenta il punto di contatto più diretto con il cliente. Eppure, il disimballaggio o unboxing dei prodotti offre un'opportunità di marketing spesso sottovalutata dai commercianti.

Qual è stata l'ultima volta che vi siete davvero soffermati sulla questione dell'imballaggio e dell'esperienza di unboxing dei prodotti? Per molti dettaglianti online, solitamente la risposta è: "mai". Nel commercio online, l'imballaggio è funzionale prima di tutto a proteggere e preservare la merce ordinata dal cliente. Ma, con l'evolversi dell'ecommerce e delle abitudini dei consumatori, offrire una brand experience completa va ben oltre.

In questo post, imparerete esattamente quanto sia importante offrire un'esperienza di unboxing dei prodotti legata al vostro brand. Troverete anche strumenti e risorse utili per far vivere ai vostri clienti sensazioni straordinarie, che essi vorranno condividere con amici e familiari.

Scopriamo come.

Cos'è un'esperienza di unboxing dei prodotti brandizzata?

In breve, un'esperienza di unboxing dei prodotti personalizzata e brandizzata presuppone un'attenta selezione dei materiali di confezionamento e trasporto, volta a presentare la merce in modo ricercato. Lo scopo è quello di creare un valore aggiunto per i clienti, a vantaggio dell'immagine imprenditoriale del venditore. Il tutto, per creare un'esperienza memorabile, che valga la pena condividere.

Nell'ecommerce, a differenza che nelle vendite offline, i commercianti hanno meno punti di contatto per stupire ed entusiasmare la clientela. È importante quindi utilizzare ogni punto di contatto a disposizione per dar vita a un'esperienza personalizzata, che vi distingua dai competitors e che sia memorabile per i clienti.

TrunkClub è una di quelle aziende che prendono in seria considerazione l'esperienza di unboxing dei prodotti vissuta dal cliente. Tanto per iniziare, anziché servirsi di scatole standard chiuse con semplice nastro adesivo, optano per delle scatole con stampa personalizzata e manico in simil-legno, con chiara corrispondenza ed accentuazione del loro brand (trunk in inglese significa "tronco").

Dal momento che una simile confezione di TrunkClub giunge alla vostra porta, siete già favorevolmente impressionati e probabilmente non vedete l'ora di aprirla.

Unboxing dei prodotti e esperienza di unboxing brandizzata di Trunk Club

All'interno, la merce è riposta con una cura particolare, perché si presenti gradevolmente all'apertura. Ma si va oltre. Per far vivere ai clienti un'esperienza brandizzata, tutti i pacchi spediti contengono un biglietto scritto a mano da un personal stylist, che illustra gli articoli prescelti. Questo accorgimento ha davvero il potere di far sentire il cliente parte di un qualcosa di speciale e di esclusivo.

Unboxing dei prodotti brandizzato di Trunk Club

È chiaro che riuscire ad entusiasmare il cliente con l'apertura o unboxing dei prodotti richiede un notevole sforzo. Ma scopriamo perché TrunkClub si prodiga a tal punto per creare questa esperienza per la propria clientela.

Perché un'esperienza di unboxing dei prodotti brandizzata è importante?

La solidità di un brand poggia in larga parte sulla fidelizzazione della clientela. Più volte è stato trattato questo tema sul blog di Shopify e altrove. Comunque, in linea di massima, è meno costoso far compiere nuovi acquisti ai clienti esistenti, piuttosto che trovare clienti sempre nuovi.

Da un recente sondaggio di Dotcom Distribution è emerso che il 52% dei clienti tende ad acquistare ripetutamente dai commercianti che consegnano la merce in confezioni ricercate.

Nella stessa indagine, Dotcom ha anche rilevato che circa 4 clienti su 10 sarebbero propensi a condividere sui social media un'immagine della consegna se la merce pervenisse loro in una confezione particolare.

"L'unicità della confezione ha un valore che va oltre l'esperienza del cliente, giungendo ad avere effetti residuali sul marketing. Quando un pacco ben confezionato viene aperto e condiviso dal cliente attraverso i social network, gli effetti vanno ben oltre il singolo ordine online. Le raccomandazioni online stimolano la fedeltà dei clienti e promuovono la conoscenza del brand". - Maria Haggerty, CEO of Dotcom Distribution

Fondamentalmente, quindi, alle persone piace condividere le esperienze di acquisto esaltanti.

Elementi per creare un'esperienza di unboxing personalizzata intorno al brand

Gli elementi per un'esperienza di unboxing dei prodotti ben progettata possono essere diversi. Non serve attuarli tutti, ma esaminarli uno per uno può aiutarvi a determinare quali utilizzare. Selezionarne strategicamente solo alcuni può già migliorare e rendere memorabile l'esperienza di unboxing dei prodotti per la vostra clientela.

Ecco alcuni elementi da prendere in considerazione:

  • Scatola - L'elemento di maggiore rilievo da considerare è la scatola usata per il trasporto. Tradizionalmente, le più utilizzate sono le scatole di cartone ondulato bianco e marrone: economiche e robuste, svolgono il loro compito. La scatola usata per il trasporto rappresenta la maggiore opportunità per iniziare a stupire il cliente. Anche se personalizzarla può richiedere una spesa elevata.
  • Carta velina - Avvolgere i vostri prodotti nella carta velina aggiunge un ulteriore livello di mistero ed eccitazione all'esperienza di unboxing dei prodotti. Alcune opzioni da valutare al riguardo sono l'utilizzo di carta velina con stampa personalizzata, o di carta velina colorata.
  • Riempimento da imballaggio - I tipi tradizionali di filler da imballaggio includono: trucioli di polistirolo, inserti in schiuma, cuscinetti d'aria e pluriball. Anche se far scoppiare il pluriball è uno dei passatempi preferiti di molte persone, questo materiale non è visivamente accattivante e non aggiunge valore al vostro brand. Altre tipologie di riempimento da imballaggio da prendere in considerazione sono: la paglia di carta, magari colorata, e la paglia di legno.
  • Adesivo - Gli adesivi possono essere utilizzati in vari modi. Se impiegate la carta velina, potete usare un adesivo con il marchio per chiuderla. Oppure, potete applicare un adesivo con il vostro marchio sulle scatole da imballaggio, come alternativa alla stampa personalizzata (costosa). Gli adesivi sono versatili e piuttosto economici.

Altri elementi da valutare:

  • Materiale promozionale / Biglietto da visita - Un biglietto da visita non deve essere inteso nel senso tradizionale, come semplice biglietto con i contatti aziendali. I bigliettini rappresentano un modo molto economico per poter personalizzare i vostri pacchi. Ad esempio, potete aggiungere un coupon che riserva al destinatario uno sconto sul suo prossimo ordine. Considerate anche l'aggiunta di un ulteriore coupon che il cliente può dare ad un amico, per ottenere un passaparola extra. Il biglietto si presta anche per inserire nel pacco di spedizione un messaggio o delle indicazioni per il cliente. Le possibilità sono infinite e poco costose.
  • Ricevuta –Includere una ricevuta nella confezione è una pratica standard, ma c'è molto margine per migliorare su come presentare tale ricevuta al cliente all'interno del pacco. Pensate al modo in cui viene presentato il conto nei ristoranti di lusso. Solitamente, nei migliori ristoranti, il conto viene consegnato al momento giusto, presentato al cliente in modo elegante o all'interno di una cartellina chiusa. Considerate come e dove presentare la ricevuta ai vostri clienti.
  • Nota per il cliente - Può essere difficile da attuare su larga scala, comunque, in fase di start up, si può pensare di includere nel pacco una nota manoscritta per i clienti. Fornisce quel tocco personale per far capire che dietro il marchio ci sono persone reali.
  • Nastro adesivo - Usate nastro da imballaggio semplice? Attualmente potete trovare in commercio diversi tipi di nastro colorato da abbinare alla vostra confezione personalizzata e ai colori del vostro marchio. 

Altre idee:

  • Regalo - Un piccolo regalo può essere un ottimo modo per sorprendere e deliziare i clienti, nonché per migliorare la loro esperienza complessiva. Ryan French, fondatore di GameKlip, aggiungeva Smarties e tubetti di caramelle Rocket ad ogni ordine. Eseguendo una ricerca su Google per "GameKlip Smarties" ci si avvicina ai 1.000 risultati di ricerca con persone che parlano della loro esperienza. Valutate di aggiungere piccoli regalini, commisurati a grandezza e margini di profitto medio degli ordini, per migliorare l'esperienza di unboxing dei prodotti del vostro brand.
  • Campione - In base al profilo del cliente, potreste decidere di includere nel pacco di spedizione anche un campione. La presentazione di un nuovo prodotto rende possibile un futuro cross-selling (vendita di un prodotto aggiuntivo allo stesso cliente).

Unboxing dei prodotti branded di Trunk Club

Il fondatore di Gameklip Ryan French includeva un pacchetto di caramelle in ogni ordine. Se cercate su Google “GameKlip Rockets Candy” troverete quasi 7.000 risultati.

Risorse per un imballaggio personalizzato

Siete alla ricerca di materiale di imballaggio personalizzato? Volete creare una fantastica esperienza brandizzata di unboxing dei prodotti per la vostra clientela? Allora date un'occhiata a questa lista con alcuni fornitori di vari materiali di imballaggio:

Scatole

Nastro adesivo

Buste

Adesivi

Biglietti da visita / Materiali promozionali

Imballaggio brandizzato ed esperienza di unboxing: quanto costano?

Un ostacolo rilevante alla realizzazione di imballaggi personalizzati e brandizzati è il costo da affrontare, in termini economici e di tempo. Per stabilire ciò che potete permettervi, dovrete esaminare grandezza e margini di profitto medio degli ordini, valutando anche quali opzioni hanno più valore per la vostra attività e, soprattutto, per i vostri clienti.

In relazione ad un'esperienza di unboxing dei prodotti brandizzata, le scatole personalizzate tendono a rappresentare il costo maggiore. Per le vostre scatole con stampa personalizzata, potete valutare un ordine minimo di 500 pezzi al costo di € 5 - 25 per scatola.

Essere creativi può facilmente aiutare a risparmiare sui costi, ottenendo risultati simili. Valutate l'acquisto di scatole colorate già pronte da fornitori come quelli citati nell'elenco di cui sopra. 

Un'altra opzione è quella di cercare su AliExpress. Qui, scatole colorate simili si possono acquistare con un ordine minimo di 50 unità, a partire dai 0,39 centesimi al pezzo (a seconda delle dimensioni), con trasporto gratuito verso la maggior parte dei paesi.

Per personalizzare ulteriormente l'esperienza di unboxing dei prodotti, potete pensare all'aggiunta di adesivi con stampa personalizzata, avvalendovi di un servizio come Sticker Mule o simili.

Esperienza di unboxing dei prodotti brandizzata e costi

In linea generale, maggiore è il formato dell'ordine per i vari materiali da imballaggio, più economico è il costo. Pianificate strategicamente quali elementi utilizzare ed effettuate ordini più consistenti per abbattere i costi.

Conclusioni 

Creare un'esperienza indimenticabile, che lasci i clienti soddisfatti al punto da volerla condividere, può:

  • contribuire a rendere competitivo il vostro brand
  • farvi guadagnare vendite ricorrenti
  • farvi acquisire nuova clientela.

Andy Dunn, il fondatore di Bonobos, esprime così il concetto:

“In fin dei conti, non state costruendo una società di ecommerce, ma un brand che ha l'ecommerce come suo canale di distribuzione principale."

Nei prossimi giorni, rivalutate dunque i vostri imballaggi. Considerate quanto state spendendo, nonché grandezza e margini di profitto medio degli ordini. Valutate i possibili miglioramenti, affinché l'unboxing dei prodotti spinga i clienti a tornare da voi, condividendo la loro esperienza.

Bonus: L'imballaggio personalizzato è solo una parte dell'intera esperienza del cliente. Date un'occhiata alla Guida per principianti alla spedizione ed evasione dei prodotti, per saperne di più su tutti gli aspetti del trasporto per il vostro business online.


Articolo di Richard Lazazzera, tradotto da Maria Teresa Cantafora.