I 12 migliori hosting per ecommerce e siti web nel 2022

Migliori hosting 2022

Se state pensando di aprire un sito web o negozio online, avete bisogno di uno spazio per ospitare i vostri contenuti e permettere agli utenti di raggiungerlo: stiamo parlando dell'hosting.

In questo articolo, andremo a scoprire i 12 migliori hosting per ecommerce e siti web tra cui scegliere per lanciare il vostro progetto online.

🎯 Migliori hosting per ecommerce e siti web: indice


  1. Cos’è l’hosting? Significato e definizione
  2. Come scegliere un hosting
  3. Migliori hosting per ecommerce
  4. Migliori hosting per siti web

Cos’è l’hosting? Significato e definizione

💡 L’hosting è uno spazio che ospita il contenuto e gli elementi di un sito web e permette agli utenti di accedervi.

Lo spazio è ospitato su un server, una macchina che archivia file, documenti e tutti i documenti di un sito web, che utilizza un software di web server per stabilire il collegamento tra server e browser degli utenti e mostrare i contenuti del sito web.

I contenuti del server (e quindi il sito web) sono raggiungibili digitando un codice numerico univoco detto indirizzo IP, che specifica la posizione di un computer o dispositivo connesso a Internet, distinguendolo dagli altri computer o dispositivi. In alternativa all’indirizzo IP è possibile digitare il nome di dominio per raggiungere lo stesso server o sito web.

Ecco spiegata la differenza tra hosting e dominio: mentre l’hosting è lo spazio che ospita i contenuti, il dominio è un identificativo che permette agli utenti di raggiungerlo. Nella pratica, il dominio corrisponde al nome del sito web.

Tutti questi servizi vengono forniti da un web service provider, o più semplicemente provider, che mette a disposizione gli strumenti per creare un sito web, lo spazio su cui ospitare i contenuti e una serie di funzioni aggiuntive, tra cui supporto tecnico e servizi di sicurezza e manutenzione.

Ora che abbiamo spiegato cosa significa hosting, vediamo quali sono i tipi di web hosting tra cui scegliere:

  • Hosting condiviso: è uno spazio di hosting condiviso con altri siti sullo stesso server. È la soluzione di hosting più economico, consigliato per ospitare siti web che non hanno molto traffico o particolari necessità tecniche.
  • Hosting dedicato: come suggerisce il nome, l’hosting del sito web è ospitato su un server dedicato. Ha costi superiori, ma garantisce massime prestazioni in termini di velocità e affidabilità.
  • Virtual Private Server (VPS): si tratta di un server virtuale privato, che garantisce la stessa flessibilità di un server dedicato ma senza l’infrastruttura riservata, che viene condivisa con altri siti web. È la soluzione indicata per siti web di medio livello.

Abbiamo fatto chiarezza sul significato di hosting e sulle diverse tipologie disponibili. Ora vediamo quali sono i criteri per scegliere l'hosting più adatto alle vostre esigenze.

Come scegliere un hosting

Mani che utilizzano un laptop

Orientarsi nella scelta di un web hosting provider non è facile: basta digitare “migliori hosting” su Google per navigare tra tantissime offerte e fornitori.

Per aiutarvi a trovare la soluzione più adatta, ecco alcuni criteri da tenere in considerazione per scegliere un hosting provider.

Tipologia di sito web

Il punto di partenza per scegliere l’hosting è la tipologia di sito web da sviluppare. Se volete creare un blog oppure un sito portfolio, un hosting condiviso sarà sufficiente; se volete aprire un negozio online, avrete bisogno di un hosting performante, capace di supportare i picchi di traffico durante i periodi di shopping frenetici e compatibile con le principali piattaforme per ecommerce, motivi che rendono un hosting dedicato la scelta migliore.

Velocità e affidabilità

La velocità di caricamento e l’affidabilità del sito web sono aspetti cruciali da tenere in considerazione.

Per misurare l’affidabilità si parla di uptime: espresso in valori percentuali, indica il tempo in cui un server è attivo e raggiungibile, e misura la stabilità del sistema. La velocità di caricamento, oltre alla user experience, ha un impatto notevole sulla SEO: secondo gli standard di Google, un sito di ecommerce che impiega più di 2 secondi a caricarsi potrebbe essere penalizzato per il posizionamento sui motori di ricerca. In più, un sito lento a caricarsi può costare molto caro: uno studio Google ha scoperto che 1 secondo di caricamento aggiuntivo può ridurre il tasso di conversione fino al 20%. Per testare - e ottimizzare - la velocità del vostro sito web, potete utilizzare un tool gratuito PageSpeed Insights di Google o Speed report di Shopify per misurare la velocità dei negozi online.

A prescindere dall’hosting scelto, ci sono alcuni accorgimenti evergreen per migliorare la velocità di un sito web, come utilizzare la cache per ridurre gli elementi da caricare e ottimizzare le immagini.

Usabilità

Anche l'usabilità di un web hosting provider è un aspetto che può fare la differenza: la maggior parte dei fornitori utilizza un pannello di controllo grafico come cPanel per consentire agli utenti meno esperti di muoversi in autonomia nel backend, mentre un’interfaccia più complicata potrebbe richiedere l’assistenza di un tecnico e quindi costi extra da sostenere.

Supporto

Questo ci porta a un altro aspetto da prendere in considerazione nella scelta: il supporto offerto dal provider, soprattutto in caso di urgenze o interruzioni del servizio. La maggior parte dei fornitori offre un servizio di assistenza 24 ore su 24, ma vale sempre la pena controllare le condizioni di acquisto per non farsi trovare impreparati nel momento del bisogno.

Sicurezza

Il livello di sicurezza offerto dal provider è fondamentale: la cybersecurity per ecommerce è una cosa seria, anche una piccola falla di sicurezza potrebbe costare carissimo sia in termini di reputazione che compliance legale. Al momento della scelta dell’hosting, accertatevi che il provider offra un servizio di backup automatico in cloud e un certificato SSL gratuito per proteggere le informazioni e i dati sensibili trasmessi dagli utenti. Inoltre, verificate che l’hosting provider sia conforme al GDPR per la gestione dei dati personali.

Rapporto qualità / prezzo

Molte persone si domandano quali sono i migliori hosting economici, o se esistono hosting gratuiti, perché non sono particolarmente interessate alle prestazioni ma hanno semplicemente bisogno di uno spazio per ospitare il proprio sito web. È bene ricordare però che il rapporto qualità / prezzo di un provider non si misura solo con il prezzo da pagare ma anche tenendo conto dei servizi offerti e il costo per il rinnovo del servizio: spesso i provider offrono prezzi molto allettanti solo per il primo anno, salvo poi aumentarlo (anche notevolmente) negli anni successivi.

Criteri di valutazione per scegliere hosting

Per riassumere, ecco i criteri da tenere in considerazione per scegliere un hosting:

  • Tipologia di sito web;
  • Velocità e affidabilità;
  • Gestione e usabilità;
  • Supporto;
  • Sicurezza;
  • Rapporto qualità / prezzo.

Migliori hosting per ecommerce

Senza ulteriori indugi, passiamo in rassegna i migliori hosting per ecommerce con cui lanciare il vostro negozio online.

Shopify

Shopify

Se state pensando di aprire un negozio online con Shopify, l’hosting è sempre incluso: con un uptime garantito del 99,99%, sottodomini illimitati gratuiti e certificato SSL senza costi aggiuntivi, l’hosting Shopify è perfetto per supportare qualsiasi obiettivo di crescita e volume di traffico.

🛒 Per approfondire: Come funziona Shopify.

Il costo per utilizzare Shopify parte da 29 dollari al mese, con un periodo di prova gratuito per testare le funzionalità della piattaforma ecommerce.

Vendi online e in negozio con Shopify.

Inizia il tuo periodo di prova gratuita. Non serve la carta di credito.

Serverplan

Serverplan

Serverplan è uno dei migliori hosting italiani: offre un servizio di hosting condiviso per ecommerce compatibile con WooCommerce, Prestashop e Magento, oltre a soluzioni ad-hoc per negozi più grandi con server dedicati o servizi di hosting cloud ecommerce per chi cerca scalabilità.

I prezzi degli hosting condivisi vanno da 24 a 210 euro + IVA all’anno; tutti i piani includono un certificato SSL gratuito e backup giornaliero dei dati.

VHosting

VHosting

VHosting è un hosting provider italiano che punta forte sull’ottimizzazione sfruttando la tecnologia SSD NVMe per l'archiviazione dei file e NGINX Cache/Ls Cache per incrementare la velocità di caricamento.

Offre una soluzione ecommerce pensata per Prestashop, con quattro tipologie di piani che vanno da 30 a 150 euro + IVA all’anno

SiteGround

SiteGround

SiteGround è uno dei migliori servizi hosting per lanciare un ecommerce con WooCommerce.

Offre tre piani dedicati: piano StartUp a 5,99 euro/mese per i negozi fino a 10 mila visite mensili; piano GrowBig a 9,99 euro/mese per negozi fino a 25 mila visite mensili; e GoGeek a 13,99 euro/mese, più performante e adatto a negozi che ricevono 100 mila visite mensili; tutti i piani includono certificato SSL gratuito e backup giornaliero dei dati.

Hostinger

Hostinger

Hostinger è uno dei migliori hosting per creare siti ecommerce con WooCommerce o Prestashop.

I piani di hosting condiviso vanno da 0,99 euro a 3,99 euro/mese e includono tutte le principali funzioni di sicurezza, certificato SSL e uptime garantio del 99%.

Kinsta

Kinsta

Kinsta è un servizio di hosting davvero completo: tutti i piani includono archiviazione sui data center di Google Cloud, certificato SSL e una suite di strumenti per aumentare la sicurezza del sito web e proteggerlo dagli attacchi DDoS.

I prezzi dei piani partono da 30 dollari mensili.

Keliweb

Keliweb

Keliweb è un provider italiano di web hosting che offre soluzioni su misura per i negozi ecommerce sviluppati con WooCommerce, Prestashop, Magento e OpenCart.

Tutti i piani includono certificato SSL, protezione dagli attacchi e backup giornaliero. I prezzi vanno da 8,90 a 119,90 euro/mese + IVA.


Vendi online e in negozio con Shopify.

Inizia il tuo periodo di prova gratuita. Non serve la carta di credito.


Migliori hosting per siti web

Questi sono invece i migliori hosting per creare siti web, come blog, portfolio o siti personali.

Bluehost

Bluehost

Bluehost è uno dei servizi di hosting più utilizzati al mondo, con oltre 2 milioni di siti web ospitati. I servizi di hosting condivisi offrono tutte le funzioni necessarie per lanciare un sito web e strumenti di sicurezza allineati ai principali standard.

I prezzi vanno da 9 a 25 euro/mese + IVA, con sconti disponibili per abbonamenti a lungo termine.

Cloudways

Cloudways

Cloudways è un web hosting provider che si appoggia ai data center dei principali provider al mondo, tra cui AWS e Google Cloud, per garantire le massime prestazioni in termini di affidabilità e sicurezza.

I prezzi sono variabili a seconda del data center scelto, e partono da 12 dollari/mese.

Aruba

Aruba

Aruba è un web hosting provider italiano che offre un’ampia gamma di servizi di hosting per tutte le esigenze: i pacchetti di hosting condiviso, basati su Linux o Windows, hanno un prezzo che oscilla tra 29 e 150 euro/mese + IVA, e includono il certificato SSL gratuito.

TopHost

TopHost

TopHost è uno dei migliori hosting economici: i pacchetti di hosting condiviso vanno da 5,99 a 44,99 euro/anno + IVA. Si tratta di una soluzione ideale per chi cerca un hosting provider affidabile e vuole contenere i costi.

NetSons

Netsons

NetSons è un hosting italiano che offre soluzioni di hosting adatte a tutte le esigenze. I piani di web hosting condiviso vanno da 2 a 15 euro/mese + IVA, e includono certificato SSL gratuito e servizi di protezione malware del sito web.

Come scegliere un hosting: conclusioni

Qual è il migliore hosting per creare un ecommerce o sito web? Non c’è una risposta precisa perché dipende dalle singole necessità, tra cui prestazioni richieste, volume di traffico da supportare e funzioni per gestire i contenuti.

È importante ricordare che per scegliere un hosting vale la regola chi più spende, meno spende: perdere visitatori - e quindi vendite - a causa di malfunzionamenti o interruzioni di servizio è un errore che può costare caro; il nostro consiglio è investire qualcosa in più scegliendo hosting affidabili che risparmiare spiccioli rischiando di danneggiare la reputazione del vostro brand.

Per ricapitolare, ecco i migliori hosting per il 2022:

  • Shopify
  • Serverplan
  • VHosting
  • SiteGround
  • Hostinger
  • Kinsta
  • Keliweb
  • Bluehost
  • Cloudways
  • Aruba
  • TopHost
  • NetSons

Vendi online e in negozio con Shopify.

Inizia il tuo periodo di prova gratuita. Non serve la carta di credito.


Migliori hosting: domande frequenti

Cos'è un web hosting?

L'hosting è uno spazio su un server che ospita i contenuti di un sito web e permette agli utenti di raggiungerlo digitando l'indirizzo IP o il nome di dominio.

Quanto costa un servizio di hosting?

Il costo per l'hosting varia in base a tantissimi fattori, tra cui tipologia di hosting e prestazioni richieste. In media, per un hosting condiviso si parte da un minimo di 5 euro l'anno fino ad arrivare a 300 euro l'anno.

Che differenza c'è tra domini e hosting?

L'hosting è lo spazio che ospita i contenuti di un sito web; il dominio è il nome del sito web, che gli utenti possono digitare per raggiungerlo.

Quale hosting scegliere per ecommerce?

Gli ecommerce hanno bisogno di prestazioni elevate per supportare i picchi di traffico e caricarsi velocemente. Per questo motivo, un hosting dedicato è il miglior tipo di hosting per ecommerce.
Argomenti: