Vuoi aprire un negozio online?

Tone of voice: cos'è e come creare quello ideale per il tuo brand

tone of voice

Quando interagisci con i tuoi clienti, quando crei le tue campagne promozionali, che tipo di voce hai? Se non riesci a dare una risposta semplice a questa domanda, probabilmente è arrivato il momento di pensare al tone of voice del tuo business.

Generalmente parlando, il tone of voice è il modo in cui comunica il tuo brand. Dietro questa definizione, però, ci sono diverse sfaccettature stilistiche, linguistiche, lessicali e semantiche che devono essere prese in considerazione. 

In questo articolo scoprirai cos’è il tone of voice e come crearne uno per il tuo brand, e troverai anche diversi esempi di brand di successo che hanno fatto del ToV il fulcro centrale del loro business.

Lancia il tuo sito ecommerce indipendente.

Avvia la prova gratuita con Shopify per 14 giorni.

Cos’è il tone of voice (o tono di voce)?

Il tone of voice è il modo in cui esprimi le emozioni che provi quando comunichi un determinato messaggio ai clienti, influenzando inevitabilmente anche quelle che proveranno loro. 

In pratica, si tratta del modo in cui i messaggi del tuo brand vengono percepiti, e il come viene espresso un messaggio diventa quasi più importante del suo contenuto. 

Nonostante l’incredibile importanza del tono di voce di un brand, spesso le informazioni che si trovano a riguardo tendono a essere decisamente vaghe e piene delle solite parole: autenticità, coerenza, unicità. 

Queste sono sicuramente caratteristiche importanti nella definizione del tone of voice del tuo brand, ma per riuscire a capire davvero come individuare il tono di voce giusto devi prima conoscere (e saper riconoscere) i diversi tipi di ToV.

Tipi di tone of voice 

Se il tuo business fosse una persona, come la descriveresti? Sarebbe simpatica e amichevole, o fredda e distaccata? Professionale o alla mano?

Queste sono solo alcune delle domande che dovrai porti per determinare il tone of voice del tuo business, ma andiamo per gradi. 

Proprio come le personalità, i tone of voice possono variare e avere diverse sfaccettature. 

Possiamo comunque identificare dei trend più o meno precisi all’interno dei quali potrai far rientrare il tono di voce della tua azienda:

  • Freddo: i toni freddi sono formali, tendono a essere utilizzati in contesti burocratici o istituzionali, a utilizzare terminologie precise e un tono lessicale elevato.
  • Neutro: i toni neutri sono professionali o, come spesso vengono definiti, onirici, e sono tipici dei brand di lusso che presentano il proprio prodotto in toni precisi ma elevati. 
  • Caldo: i ToV caldi sono amichevoli e colloquiali, mettono l’audience a proprio agio e comunicano le informazioni in modo diretto e senza troppi giri di parole. 
  • Colorato: i toni colorati sono più irriverenti, ironici, spesso provocatori, giocano molto con le parole e i doppi sensi, fanno riferimenti a slang e scherzano comunicando il messaggio quasi come se stessero parlando su Whatsapp con i loro amici più stretti. 

tipologie di tone of voice

Queste tipologie non si limitano a definire il tono con cui si esprime un'azienda, ma cambiano completamente il modo in cui è possibile veicolare uno stesso messaggio.

 

Ecco la stessa definizione con tre toni di voce diversi:

  • Freddo - tecnico e prolisso: Grazie a una tecnologia leader di settore e fortemente scalabile, la nostra piattaforma di servizi web offre prestazioni e affidabilità eccezionali anche nelle condizioni più impegnative e variabili. 
  • Neutro - preciso e conciso: La nostra piattaforma di servizi web offre un'operatività del 99,99% e si adatta alle variazioni di carico in meno di un secondo.
  • Caldo - informale e non tecnico: Servizi web a cui puoi affidarti senza pensieri.
  • Colorato - ironico e irriverente: Puoi anche smetterla di provarci, lascia a noi la gestione del tuo sito e torna a rilassarti sul divano!  

Come vedi, il tone of voice influenza enormemente il modo in cui presenti il tuo business.

Tone of voice: a cosa serve

Il tone of voice non serve solo a scegliere un modo per comunicare con i tuoi clienti. 

Ecco cinque motivi per includere il ToV nella tua strategia aziendale:

  1. Umanizza il tuo brand: alle persone piace interagire con altre persone, e i consumatori vogliono che i brand abbiano delle personalità riconoscibili e con le quali possano entrare in contatto. Se il tuo business comunica con una voce ben precisa, sarà più facile che i clienti ci si affezionino. 
  2. Migliora il contatto con i clienti: come hai visto nell’esempio del paragrafo precedente, il ToV può cambiare enormemente il modo in cui comunichi il tuo messaggio. Di conseguenza, individuare il tone of voice più adatto per il tuo brand ti aiuterà a fare in modo che i clienti reagiscano positivamente ai tuoi messaggi e riconoscano immediatamente la tua voce. 
  3. Aumenta la tua autorevolezza: il tone of voice gioca un ruolo fondamentale nell’affermazione del tuo brand. Trovando il modo giusto in cui veicolare i tuoi messaggi e promuovere quello che vendi, riuscirai anche ad affermarti in modo inequivocabile sul mercato e ad aumentare la tua brand awareness
  4. Ti permette di concentrarti: il ToV non ha a che fare solo con la comunicazione. Assegnare al tuo brand una voce e un’immagine ben precisa ti sarà estremamente utile anche in altre fasi della tua gestione aziendale, e ridurrai il rischio di distrarti o di creare confusione. 
  5. Fa risaltare il tuo business: il tuo non sarà l’unico business a vendere un certo tipo di prodotto o di servizio, ma un tone of voice unico e riconoscibile, con cui i clienti possano legare, distinguerà il tuo brand da tutti gli altri competitor. 

Quindi non si tratta solo di trovare un modo simpatico ed efficace di veicolare un messaggio, o di scegliere se terminare il tuo post di Facebook con un punto o con un punto esclamativo. 

Il tone of voice riguarda tutta la tua strategia comunicativa, da come presenti il tuo brand a come promuovi i tuoi prodotti, da come rispondi ai messaggi dei clienti a come comunichi con i tuoi dipendenti. 

a cosa serve il tone of voice

Come creare il tone of voice per il tuo brand

Contrariamente a quanto si potrebbe pensare, per creare il tone of voice di un brand non basta “iniziare a scrivere”. 

Il ToV giusto è frutto di ricerca, analisi e strategia. E si tratta di fasi che non sono assolutamente da sottovalutare, perché modificare il tone of voice del proprio brand in corso d’opera non è una cosa da nulla. 

Ecco una guida semplice e completa su come individuare il tono di voce più adatto alla tua attività:

  1. Individua il tuo target
  2. Imposta uno stile comunicativo
  3. Distinguiti dai competitor
  4. Rispetta le (tue) regole

Analizziamo ognuna di queste fasi nel dettaglio. 

Individua il tuo target

La comunicazione del tuo brand è diretta ai tuoi clienti, quindi il tuo mercato di riferimento deve essere centrale nella determinazione del tone of voice. 

Creare delle buyer personas può essere il primo passo per definire chi sono i tuoi clienti, e ti aiuterà anche a immedesimarti in loro e a immaginare che tipo di comunicazione si aspettano di ricevere dal tuo brand. 

Ad esempio, se il tuo target rientra nella Generazione Z vorrai utilizzare un linguaggio molto amichevole e colloquiale. Al contrario, se vendi beni di lusso rivolti a un pubblico più adulto e vorrai impostare i tuoi messaggi in modo più formale ed elegante. 

Imposta uno stile comunicativo

Una volta che avrai capito a chi indirizzare i tuoi messaggi, è il momento di definire più nel dettaglio il tuo stile. 

Infatti, pensare di utilizzare un tono amichevole per conquistare il tuo pubblico giovane non è sufficiente. 

In base al prodotto o servizio che vendi dovrai determinare ogni aspetto del tuo linguaggio. 

Immagina di vendere prodotti di bellezza. Il tuo tone of voice potrebbe essere:

  • Amichevole: I migliori prodotti per la tua routine mattutina
  • Frizzante: Dì addio alle occhiaie grazie alla nostra nuova crema
  • Irriverente: Notte brava? Riprenditi con una bella maschera viso! 

Distinguiti dai competitor

La brand identity della tua attività deve essere unica e in grado di far risaltare il tuo brand rispetto ai competitor, e questo vale anche per il tone of voice. 

Dopo le due precedenti fasi di analisi, ricorda che c’è un modo infallibile per non essere confusi con la concorrenza: essere se stessi. 

Mostrare il tuo brand e i tuoi valori in modo trasparente è un ottimo modo per essere onesti con il tuo pubblico ed evitare di ricadere in un tone of voice che, alla lunga, potrebbe risultare falso e poco credibile. 

Rispetta le (tue) regole 

Una volta che avrai definito il tuo tone of voice e il tuo stile comunicativo, assicurati di rispettarlo in ogni canale e in ogni fase del tuo business. 

Rispetta sempre il tuo tono di voce, ma non dimenticare di prendere in considerazione anche l’opinione dei tuoi clienti. 

Tieni sempre sotto controllo le statistiche, i commenti sui social media e l’opinione generale che i clienti hanno del tuo brand. Potresti ricavare informazioni utili che ti potrebbero servire nel modulare ulteriormente il tuo tone of voice.  

Gli esempi migliori 

Ogni brand ha il suo tone of voice, ma è innegabile che alcuni prendano la questione molto più seriamente di altri. 

Se vuoi creare il tone of voice del tuo business, o se vuoi saperne di più su come modulare il tono comunicativo di un’azienda, uno dei modi migliori per imparare e lasciarsi ispirare è osservare le aziende che hanno reso il tono di voce la parte centrale della loro strategia comunicativa. 

Ecco quindi gli esempi migliori per diversi tone of voice, dai più seri ai più irriverenti. 

ToV amichevole: Innocent

Innocent è stato uno dei primi brand a utilizzare un tono di voce amichevole, e la comunicazione è colloquiale e affabile in ogni canale. 

Persino i testi del sito che presentano l’azienda danno l’impressione che dall’altra parte dello schermo ci sia un amico che ci parla di come ha creato il brand. 

tov innocent

ToV ironico: Skipper 

Ecco un ottimo esempio di un’azienda che vende lo stesso prodotto (succhi di frutta) ma lo presenta in modo e con un tone of voice completamente diverso. 

Skipper utilizza un tono ironico davvero su qualunque canale, persino sull’etichetta dei propri prodotti. 

Promuovere i propri prodotti e le loro caratteristiche in modo simpatico e divertente è un ottimo modo per far parlare della propria azienda. 

tov skipper

ToV irriverente: Tavernello

Tavernello ha di recente affrontato un importante rebranding, che ha portato l’azienda a giocare sulla sua “brutta reputazione” e a sfruttarla a suo vantaggio. 

Il tone of voice di Tavernello è ora irriverente e simpatico, risponde a tono a ogni commento su Facebook e l’azienda ha senza dubbio ha trovato il modo di far parlare di sé e di modificare del tutto la propria immagine sul mercato. 

Oltretutto, dimostra anche di saper essere un brand giovane e attento ai nuovi trend, come ha fatto in questa immagine con un Tavernello NFT.

tov tavernello

ToV frizzante: Estetista Cinica 

Cristina Fogazzi, meglio conosciuta sul web come l’Estetista Cinica, ha da sempre improntato tutta la sua comunicazione online sul tone of voice.

La particolarità dei messaggi “cinici” è che non sono solo trasmessi sul sito e nelle celeberrime newsletter, ma riflettono esattamente il modo in cui Fogazzi si esprime nelle sue Storie di Instagram.

In questo modo, non solo gli utenti (in questo caso affettuosamente indicati dal termine “Fagiane”) sorridono ogni volta che aprono la loro newsletter cinica, ma hanno l’impressione di leggere messaggi scritti direttamente dall’interessata, il che dona al brand un’immagine decisamente più naturale e con cui è facile immedesimarsi. 

tone of voice estetista cinica

ToV freddo: Alfa Romeo

Alfa Romeo è una casa automobilistica, e l’azienda utilizza un tone of voice decisamente freddo e distaccato. 

L’effetto freddo è dato da un ampio uso della forma passiva e da termini tipici della forma scritta, quindi non colloquiali o amichevoli.

Il tone of voice freddo racconta la storia del brand senza particolare passione o enfasi, semplicemente comunicando le fasi che hanno portato all’azienda che conosciamo oggi, e concentrando tutta l’attenzione del cliente sulle caratteristiche tecniche delle automobili in vendita.

tone of voice alfa romeo

ToV neutro: Ita Airways

Ita Airways, nuova compagnia di bandiera italiana, utilizza un tone of voice assolutamente neutro. 

Questo vuol dire che il tono con cui comunica con i propri clienti non è né troppo formale né troppo informale, né troppo amichevole né troppo distaccato. 

In pratica, si tratta di un tono che potremmo definire ibrido, ovvero un ToV che comunica il messaggio in modo efficiente senza però rivelare particolari informazioni sulla personalità dell’azienda. 

tone of voice ita

ToV casual: Nespresso

Nespresso utilizza un tone of voice casual, utilizza verbi in forma attiva e rende il clima piacevole per i propri clienti. 

Il tono, sia sul sito web sia sui social media, risulta quindi empatico, aperto e cordiale verso l’utente senza essere troppo amichevole.

tov nespresso

Tone of voice: conclusione

A questo punto dovresti avere tutte le informazioni necessarie su cos’è il tone of voice e come impostare lo stile comunicativo della tua attività. 

Può sembrare facile, ma definire il tono di voce è un’attività da non sottovalutare che, se fatta bene, avrà un incredibile impatto sulla crescita del tuo brand.

Tone of voice: domande frequenti

Tone of voice: cos’è?

Il tone of voice (ToV) è l’insieme di tutti gli elementi stilistici, linguistici, lessicali e semantici che costituiscono il modo in cui un brand esprime se stesso. In pratica, è il modo in cui un’azienda modula il proprio tono di voce per parlare ai propri clienti.

Quali sono i tipi di tone of voice?

I principali tipi di tone of voice sono: freddo (tecnico, formale e burocratico), neutro (professionale, onirico), caldo (amichevole, colloquiale) e colorato (irriverente, provocatorio e ironico).

Come definire il tone of voice?

Per definire il tono di voce della tua azienda devi prima chiederti: se il tuo business fosse una persona, che tipo di personalità avrebbe? Per aiutarti a rispondere, parti dal tuo target di riferimento: conoscere i tuoi clienti ideali ti sarà di grande aiuto per definire il tipo di persona alla quale quei clienti vorrebbero rivolgersi. Procedi poi con l’impostare uno stile comunicativo ben preciso, scegliendo tra i toni freddi, neutri, caldi o colorati. Cerca poi di distinguerti dai competitor, perché è fondamentale che i clienti riescano a riconoscere e distinguere il tuo tone of voice. Infine, ricordati di rispettare il ToV che hai scelto ogni volta che dovrai far “parlare” il tuo business. Il ToV dovrà essere rispettato in ogni tipo di comunicazione, dai post sui social alle email per i clienti, dalle campagne promozionali alle pagine del sito.
Argomenti: